menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Pascale: “Chiediamo al premier di revocare il blocco dei fondi per le periferie"

"Per la nostra regione sono 118 miliardi, che metteranno in moto altrettante risorse di altri enti pubblici e di imprese private", ricorda De Pascale

Martedì una delegazione dell’Anci composta di 15 Sindaci incontrerà il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Obbiettivo dell’incontro è ottenere dal Governo e dal Parlamento la revoca del blocco dei fondi per riqualificare le periferie di un centinaio di città italiane. "I patti fra lo stato e i cittadini vanno rispettati - afferma Michele de Pascale, sindaco di Ravenna e presidente di Anci Emilia-Romagna -. Cndivido quanto detto dal Presidente Nazionale dell’Anci Antonio Decaro: nell’incontro chiederemo al Presidente del Consiglio Conte di non bloccare i fondi del “fondo periferie” già pattuiti".

"Per la nostra regione sono 118 miliardi, che metteranno in moto altrettante risorse di altri enti pubblici e di imprese private. Tanti cantieri, tanto lavoro per migliorare le nostre periferie. Sono interventi per strutture sportive, case popolari, contenitori culturali, parchi e altri interventi per la qualità della vita e la sicurezza dei cittadini delle periferie di Bologna, Piacenza, Parma, Reggio-Emilia, Ferrara, Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini - conclude -. Il Governo ci deve ascoltare e accogliere una richiesta di buon senso: diversamente la rottura delle relazioni istituzionali fra Anci e Governo sarebbe l’inevitabile conseguenza della rottura dei patti sottoscritti da parte del Governo".                                          

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento