rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Politica Faenza

Elezioni a Faenza, Debora Serracchiani al fianco di Malpezzi

In vista del voto di ballottaggio di domenica prossima, la presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia, nonché vice segretaria del Pda fianco di Matteo Renzi, Debora Serracchiani, non ha voluto far mancare il proprio sostegno al candidato sindaco Giovanni Malpezzi

In vista del voto di ballottaggio di domenica prossima, la presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia, nonché vice segretaria del Pda fianco di Matteo Renzi, Debora Serracchiani, non ha voluto far mancare il proprio sostegno al candidato sindaco Giovanni Malpezzi. "I cinque anni da sindaco di Malpezzi nonostante il periodo di crisi profonda del nostro Paese - hanno sottolineato in apertura Roberto Pasi, segretario comunale Pd e Manuela Rontini, consigliera regionale - sono la dimostrazione che il senso di responsabilità, la concretezza e la capacità di ridurre le spese senza tagliare i servizi, hanno un valore ben diverso rispetto agli slogan propagandistici di coloro che hanno come unico interesse quello di far leva sulle inquietudini delle persone".

"Siamo una cosa diversa da quelli che dicono no e basta - ha detto Serracchiani nel suo intervento - Non vogliamo fare dell'opposizione, a qualcosa e a qualcuno, la nostra ragione 'di vita'. Siamo quelli che hanno l'ambizione di governare con responsabilità, cambiando le cose che non vanno. E lo stiamo facendo: sia a Roma, con Matteo Renzi, che a Faenza, con Malpezzi".

Nel suo intervento, Malpezzi ha invece evidenziato come Faenza si sia "ritagliata in questi anni un posto di primo piano nel panorama romagnolo e regionale, invitando a guardare oltre, per costruire assieme il futuro che ci aspetta. Se i contitornano, così come ha raccontato uno degli slogan della campagna elettorale, significa che Faenza ha ora il vantaggio di avere le carte in regola fin da subito per cogliere le opportunità che si stanno riaprendo con la ripresa economica. Non a caso è il tema del lavoro in cima alla lista del programma di mandato con un piano consistente di sburocratizzazione e agevolazione alle imprese. Senza dimenticare le altre due priorità: lo sviluppo delle politiche diffuse per la salute, con servizi sempre più vicini ai cittadini, e la sicurezza, intesa come insieme di azioni che possano continuare a garantire un'alta qualità di vita delle persone".  

All'incontro è intervenuto anche il segretario regionale del Pd, Paolo Calvano, che ha ricordato l'importanza del voto di domenica èrossima (a cui possono partecipare tutti i cittadini elettori, anche coloro che non hanno votato al primo turno), invitando i presenti ad "adottare almeno un elettore in vista del voto del 14 giugno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Faenza, Debora Serracchiani al fianco di Malpezzi

RavennaToday è in caricamento