Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Degrado, Martino (Ac): "Bottiglie e assorbenti in pineta. Marina di Ravenna abbandonata a sé stessa"

L'esponente di Alleanza di Centro critica anche la nuova area camper: "La posizione scelta è a dir poco infelice e questa area rischia di finire nel dimenticatoio"

"Negli anni Marina di Ravenna è stata progressivamente abbandonata a sé stessa dalle Amministrazioni Comunali che si sono susseguite. Fortunatamente la località balneare ha sopperito grazie alle iniziative dei privati che si sono preoccupati e attualmente si preoccupano di promuovere un’offerta turistica all’altezza dei turisti e dei nostri concittadini". Parte da queste considerazioni la critica mossa da Andrea Martino, coordinatore del Movimento giovanile di Alleanza di Centro a Ravenna, contro il Comune.

"Purtroppo alcune scelte scellerate hanno portato alla poca frequentazione di certi luoghi favorendone il degrado e passeggiando in pineta, ad esempio, è facile incontrare sul percorso bottiglie di plastica, bottiglie di vetro, cannucce, bicchieri, assorbenti usati ecc. - prosegue Martino - Anche percorrere gli stradelli diventa poco piacevole aggrediti da un odore nauseabondo provocato dalla spazzatura che staziona nei box predisposti, in attesa dello smaltimento. Alla nostra Amministrazione Comunale non è mai venuto in mente di trovare un modo migliore per riporre l’immondizia prodotta dalle nostre strutture balneari in attesa di smaltimento?".

"Altro scempio è l’area “Ex-Xenos”, fino al 2019 il suo destino era l’hotel-grattacielo di 50 metri d’altezza, progetto fortunatamente decaduto - aggiunge l'esponente di Alleanza di Centro - rivalutiamo questa area, ormai abbandonata e trascurata da anni, proponiamo qualcosa di diverso, qualcosa di attrattivo per i turisti ed i ravennati. Perché non creare dei Chiringuitos alternativi che propongano prodotti tipici del nostro splendido territorio? Un luogo dove far conoscere e apprezzare le nostre specialità, anche sotto forma di finger food, e dove poter bere qualcosa in compagnia di amici o della propria famiglia. E perché no, tutto questo accompagnato da musica, eventi e serate a tema".

Secondo Martino, l’attuale Amministrazione si è mossa male anche rispetto alla nuova area di sosta per camper in Via del Marchesato: "Inaugurata da poco e al momento disertata; un turista in vacanza vuole giustamente sostare in un luogo comodo per raggiungere gli stabilimenti balneari, il paese e tutto ciò che offre il nostro territorio, invece la posizione scelta è a dir poco infelice e questa area rischia di finire nel dimenticatoio e nel degrado, come tante altre opere sul territorio, e sappiamo bene che il degrado produce automaticamente altro degrado. Indecente anche la situazione dei parcheggi scambiatori, quello in Via Trieste sembra più uno scenario da far west per le condizioni in cui versa, e l’altro in Via del Marchesato poco utilizzato a testimoniare l’ennesima scelta sbagliata". 

"Marina di Ravenna, come tutti i lidi del nostro comune, offre scenari stupendi, locali per il divertimento, stabilimenti balneari di livello ed un’organizzazione alberghiera di tutto rispetto in grado di richiamare moltissime famiglie nel periodo estivo, ma anche tantissimi giovani pronti a divertirsi. Proprio per questo - conclude Martino - c’è bisogno di una visione futuristica, di sperimentare idee nuove, di non aver paura a progettare qualcosa di rivoluzionario, dobbiamo renderci conto di chi siamo e dove viviamo. Diamo voce anche ai più giovani, sicuramente in grado di proporre idee e soluzioni innovative".

thumbnail_IMG_9107-2thumbnail_IMG_9105-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado, Martino (Ac): "Bottiglie e assorbenti in pineta. Marina di Ravenna abbandonata a sé stessa"

RavennaToday è in caricamento