rotate-mobile
Politica

'Delitto e castigo', case famiglia e fonti rinnovabili: si riunisce il Consiglio comunale

A inizio seduta si discuteranno e voteranno le proposte di deliberazione presentate dall’assessore al Patrimonio Massimo Cameliani

Martedì 26 giugno alle 16 si riunisce il consiglio comunale, visibile anche attraverso internet in diretta streaming sul sito del Comune e sulla pagina Facebook Comune di Ravenna. A inizio seduta si discuteranno e voteranno le proposte di deliberazione presentate dall’assessore al Patrimonio Massimo Cameliani su: "Accettazione contestuale alla cessione gratuita di area interessata da opere di urbanizzazione primaria (porzione di strada) in via Violaro Vecchio a Campiano”; “Romagna Acque società delle Fonti – approvazione del bilancio di esercizio 2017”; “Ravenna Holding, approvazione bilancio d’esercizio 2017”; di “Ravenna Entrate spa – bilancio di esercizio 2017” e infine “Ravenna Holding spa: integrazioni e aggiornamento budget 2018”.

Si passerà alla discussione e alla votazione della mozione rivolta all’assessora alla Cultura, Elsa Signorino, presentata dai consiglieri comunali Alvaro Ancisi del gruppo Lista per Ravenna, Samantha Gardin del gruppo Lega nord, Veronica Verlicchi del gruppo La Pigna e Alberto Ancarani del gruppo Forza Italia sulla “Programmazione del teatro di tradizione della città dopo la rappresentazione di “Delitto e castigo” di Bogomolov. Si discuteranno infine gli ordini del giorno: “Per normare le case famiglia anche in Regione Emilia-Romagna” presentato dal capogruppo di Ama Ravenna, Daniele Perini, e l’altro su “Per un impiego il più ampio possibile di fonti rinnovabili e pulite” presentato dai capigruppo Mariella Mantovani di Articolo 1 Movimento democratico e progressista e Michele Distaso, di Sinistra per Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Delitto e castigo', case famiglia e fonti rinnovabili: si riunisce il Consiglio comunale

RavennaToday è in caricamento