rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

Demolita la vecchia passerella del Ponte Teodorico: "Per la ciclabile di Madonna dell'Albero ne servirà una nuova"

"Sarebbero stati necessari alcuni ingenti interventi e adeguamenti strutturali, sicuramente non vantaggiosi dal punto di vista economico"

Il capogruppo di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi aveva proposto di utilizzare la sulla vecchia passerella del ponte Teodorico per realizzare la pista ciclabile di Madonna dell'Albero, realizzando anche la petizione per “Una pista ciclo-pedonale tra Madonna dell’Albero e Ravenna”, sottoscritta da 1.100 cittadini, dicendo che la passerella avrebbe potuto essere riutilizzata qualora tale pista fosse realizzata sull’argine destro del fiume Ronco - la richiesta era stata avanzata anche da Fiab Ravenna. "Quando la petizione fu discussa, l’assessore ai Lavori pubblici Fagnani, dicendosi favorevole alla pista, assicurò sia che avrebbe effettuato una verifica sulla fattibilità dell’uso della vecchia passerella - spiega Ancisi - sia che avrebbe trattato entro l’anno 2020 con la Regione per ottenere la concessione stessa dell’argine, indispensabile per procedere".

"Sì, effettivamente la passerella che era presente nel ponte Teodorico era molto richiesta da più parti per alcuni altri attraversamenti - ha risposto l'assessore - La valutazione tecnica per il suo riutilizzo è stata fatta, ma devo dire che le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC), approvate con decreto ministeriale 17 gennaio 2018 sostituendo quelle precedenti, hanno fatto sì che di fatto, così com’era, questa non sarebbe stata idonea a essere riposizionata. Sarebbero stati quindi necessari alcuni ingenti interventi e adeguamenti strutturali, sicuramente non vantaggiosi dal punto di vista economico. Ne avremmo dunque avuto un esborso maggiore che rifacendola completamente nuova, ragion per cui è stata demolita e non è più disponibile. Questo non mette assolutamente in discussione le esigenze che ci sono degli attraversamenti a cui faceva riferimento anche Ancisi. Quindi l’amministrazione, quando riterrà necessario effettuare questi interventi inserendoli nel piano degli investimenti e quindi progettandoli, procederà a commissionarne dei nuovi. Per quello che riguarda gli argini dei fiumi, attualmente sono in corso con la Regione, insieme anche al nostro assessorato all’Ambiente, le pratiche per rinnovare le concessioni dei tratti di sommità di alcuni. Per quanto riguarda il tratto del fiume Ronco tra Madonna dell’Albero e Ravenna, richiesto dalla petizione lanciata da Lista per Ravenna per farvi una ciclopedonale, si tratta della sommità arginale destra, ovviamente non asfaltabile trattandosi di un percorso naturalistico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demolita la vecchia passerella del Ponte Teodorico: "Per la ciclabile di Madonna dell'Albero ne servirà una nuova"

RavennaToday è in caricamento