rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Politica Centro / Via Fosso Dimiglio

Dislivello sulla circonvallazione nord, Ancisi (LpRa): "Una tangenziale a 30 km orari"

Il consigliere di Lista per Ravenna punta il dito sullo 'scalino' presente in via Fosso Dimiglio: "L'amministrazione invece di appianare lo sbalzo si è limitata ad abbassare il limite di velocità"

"Col termine di 'tangenziale', se pur sconosciuto al Codice della Strada, si intendono le 'strade a scorrimento veloce realizzate in zone particolarmente urbanizzate, al fine di permettere agli autoveicoli di non entrare in diretto contatto con la circolazione urbana'. Rispondono a questa condizione tre dei quattro tratti della circonvallazione nord di Ravenna". Lo afferma il consigliere di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, che deposita un'interrogazione alla Gunta comunale.

Via Fosso Dimiglio è il secondo dei tratti della circonvallazione nord, partendo da via Faentina. "Un tratto di tangenziale fortemente percorso dal traffico di attraversamento della città sul lato nord, soprattutto dai mezzi pesanti. Il flusso automobilistico è però notevole ad ogni ora, anche di notte, perché, come raccomanda insistentemente l’Amministrazione comunale, viene utilizzato per i trasferimenti tra un quartiere e l’altro, così da limitare l’inquinamento atmosferico ed acustico che soffoca la viabilità urbana, soprattutto, in questa zona della città, le vie Faentina, Cavina e Zalamella". 

Per Ancisi, tuttavia, non sembra coerente che "da alcuni mesi, salendo da viale Mattei e dalla rotonda Svezia sul cavalcaferrovia, si è creato nella via Fosso Dimiglio un forte dislivello fra il primo giunto di dilatazione metallico e la carreggiata stradale, una specie di “scalino” che comporta notevoli disagi alla circolazione stradale, sia in salita, sia in discesa dal versante opposto. L'amministrazione comunale, invece di appianare lo sbalzo improvviso, si è limitata, segnalando un “dosso”, ad abbassare il limite di velocità a 30 km/h in entrambe le direzioni, mantenendolo a tempo indeterminato, come se fosse normale, anziché un’assurdità per una “tangenziale”. Chiedo al sindaco se aspetta forse qualche incidente, sia pure senza “colpa” del Comune dato il cartello, a disporre che lo “scalino” in questione sia dovutamente rimosso. Se no che scorrimento veloce è?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dislivello sulla circonvallazione nord, Ancisi (LpRa): "Una tangenziale a 30 km orari"

RavennaToday è in caricamento