rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Politica

"Nove comandamenti" agli islamici: è polemica su un dono del Pd

La donazione contiene, come recita il titolo, nove "regole universali di civiltà" tra le quali "ama il prossimo tuo, onora il padre e la madre, non uccidere e non rubare"

E' polemica a Ravenna su un quadretto donato al centro islamico di via Spadolini durante il tour elettorale del candidato democratico Michele De Pascale. La donazione contiene, come recita il titolo, nove "regole universali di civiltà" tra le quali "ama il prossimo tuo, onora il padre e la madre, non uccidere e non rubare". Ma nel quadretto si fa anche riferimento all’astensione da droghe e alcolici, invitando inoltre a denunciare chi spaccia stupefacenti o chi ne fa uso. Il candidato sindaco ha spiegato di non esser a conoscenza del regalo, effettuato da un militante del partito, Guerrino Gatta.

“Il Pd ravennate è sempre più ridicolo - commenta il deputato della Lega Nord, Gianluca Pini -. Prima fa di tutto per accogliere islamici in quantità industriale, destina fondi per moschee e centri di raduno e poi si spaventa e manda loro inutili norme comportamentali come fossero bambini da educare. La realtà è ben diversa e va ben oltre la demagogica politica dell’accoglienza alla quale De Pascale mi pare molto interessato, più che alle sorti dei Ravennati. Bisogna tornare a mettere al primo posto Ravenna e i suoi cittadini e non chi arriva da fuori pretendendo di imporre leggi e cultura. Siamo in Romagna e queste persone devono impegnarsi formalmente a rispettare i principi della Costituzione. In caso contrario, a casa”. “De Pascale se ne faccia una ragione: chi non rispetta le nostre regole sociali  e la costituzione - conclude Pini - non può e non deve essere più aiutato con l’accesso alle graduatorie per la casa o ai servizi sociali. Prima il rispetto delle regole, e poi i diritti”.

“Non basta regalare alla comunità islamica un bel quadretto con scritte alcune regole di civiltà e buon senso che rischiano di rimanere carta straccia. Perché non  chiedere a queste persone la sottoscrizione di un documento ufficiale con il quale si impegnano a rispettare i principi fondamentali della nostra Costituzione e le regole stabilite dalle nostre leggi, a dichiarare la pari dignità e i pari diritti tra uomo e donna condannando la segregazione di genere, a non vietare le conversioni religiose e a deprecare ogni forma di violenza a partire da quelle commesse dai terroristi islamici?", interviene il candidato sindaco Massimiliano Alberghini.

"De Pascale dice di non condividere quel dono che può essere male interpretato? - si chiede Alberghini -. Noi mettiamo al primo posto i cittadini ravennati che rispettano le regole e chiediamo che gli immigrati islamici facciano altrettanto, De Pascale e il Pd continuano invece in quella politica di accoglienza indiscriminata e senza freni che ha portato Ravenna a diventare la capitale dei foreign fighter islamici in Italia. Non possiamo togliere risorse ai ravennati per darle a chi non condivide i nostri valori fondamentali”.
Inoltre, alla luce di quanto pubblicato oggi  dalla stampa tedesca che, citando anche i servizi segreti italiani, lancia un allarme su probabili attacchi dell’Isis nelle spiagge italiane da parte di terroristi travestiti da venditori abusivi, il candidato sindaco".

"Ho già detto che la moschea di Ravenna dovrà essere maggiormente monitorata per garantire la sicurezza dei cittadini.   Le notizie che arrivano oggi dalla Germania ci preoccupano ulteriormente; occorre  un deciso intervento preventivo per stroncare sul nascere ogni forma di abusivismo commerciale dietro al quale, come ci dicono i nostri servizi segreti, possono nascondersi veri e propri terroristi - conclude -. Basta con la tolleranza zero, basta con l’ignavia degli amministratori locali; ognuno si deve assumere le proprie responsabilità. Come sindaco farò di tutto per mobilitare il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica e, di concerto con il Prefetto e le Forze dell’ordine, per garantire la massima sicurezza a cittadini e turisti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nove comandamenti" agli islamici: è polemica su un dono del Pd

RavennaToday è in caricamento