Elezioni regionali, urne chiuse: la diretta dello spoglio, tutti i dati

Bonaccini: "Ora dovremo dar corso a quello che abbiamo promesso, perchè ogni promessa è debito, e speriamo che l'Italia in futuro assomigli un po' più all'Emilia-Romagna"

Stefano Bonaccini è stato confermato alla presidenza della Regione. RavennToday ha seguito in diretta lo spoglio, una lunga maratona che proseguirà nel corso della giornata. L’affluenza in Emilia-Romagna è stata del 67,67%, trenta punti in più rispetto al 2014. Il Pd in provincia è il primo partito, ma è testa a testa con la Lega. Quelli della Lega "mi invitavano a fare le valigie, a non provarci nemmeno - ha dichiarato Bonaccini - Ho sempre consigliato di essere prudenti perchè l'arroganza non paga mai".

Puntando al voto nazionale "la si è voluta mettere su un altro terreno e noi abbiamo vinto anche su un altro terreno". Gli "emiliano-romagnoli non gradiscono molto che suoni ai loro campanello". E dunque "grazie - dice Bonaccini - ai tantissimi che hanno dato una mano in questa campagna elettorale, che abbiamo affrontato col sorriso sulle labbra anche quando hanno provato ad usare argomenti che poco avevano a che fare col voto regionale. Partivamo da un -7% delle europee, abbiamo messo in campo una coalizione molto larga e molto civica. Dovevamo recuperare tante persone che erano rimaste a casa cinque anni fa. C'è stata una partecipazione robusta, importante per la qualità della democrazia". Non poteva mancare un cenno alle sardine, nelle parole con cui Stefano Bonaccini ha commentato la vittoria sul centrodestra di Lucia Borgonzoni. "Sia una lezione per il futuro, ci eravamo dimenticati di tornare in piazza e stare tra le persone", ha detto Bonaccini. "Questo ce lo hanno detto anche le sardine, riempiendo le piazze", ha proseguito.

"Per la prima volta in 70 anni c’è stata partita in questa Regione - ha dichiarato domenica sera Matteo Salvini - Quando il popolo si esprime, ha sempre ragione". "Voglio dare un grande abbraccio a Stefano Bonaccini - ha dichiarato il segretario generale Pd, Nicola Zingaretti - Ha fatto una campagna eroica da bravo presidente qual è. Grazie a chi ha combattuto e felice de risultato di Stefano, i dati indicano una grande vitalità dell'elettorato. Dobbiamo dire un immenso grazie al Movimento delle sardine, è giusto dirlo".

In Emilia-Romagna erano 7 i candidati in corsa per la presidenza, appoggiati da 17 liste: per il centrosinistra l’attuale presidente Bonaccini, per il centrodestra Borgonzoni, per il Movimento 5 Stelle Benini, per il Movimento 3V-Vaccini Vogliamo Verità Domenico Battaglia, per il Partito Comunista Laura Bergamini, per Potere al Popolo Marta Collot e per Altra Emilia Romagna Stefano Lugli. 

LA DIRETTA

La diretta elettorale finisce qui. Grazie a tutti i lettori per averci seguito, continuate a seguire RavennaToday per tutti gli approfondimenti elettorali!

Ore 14.06 - Bonaccini in conferenza stampa: "Una narrazione un po' curiosa diceva che non ce l'avrei fatta. In queste settimane ho compreso il clima, emozioni e problemi. Un territorio va vissuto. E bisogna avere l'umilità di saperne coglierne le difficoltà. E' la vittoria dell'Emilia Romagna. Abbiamo raccontato cos'è la nostra regione e quali siano i problemi da risolvere. Abbiamo gettato un ponte sul futuro. Una risposta corale e straordinaria. Qui si voleva rispetto e parlare della nostra regione L'Emilia Romagna ha dimostrato una partecipazione straordinaria. Nel 2014 si è riflettuto poco su quella vittoria. Ho vinto con una percentuale superiore, quando si diceva che non c'era partita. Un risultato bellissimo. Sopra il 50% non ci credeva nessuno. La partecipazione dà un valore ancora più grande a questo risultato. Ho sentito Sartori e ho ringraziato le sardine. Se vuoi suonare i campanelli, li suoni a casa tua. Non perderei mai la dignità di scadere in un teatrino. Nel più breve tempo possibile metterò in piedi la squadra per sostenere le sfide del futuro"

Ore 13.13 - Nicola Pasi, sindaco di Fusignano: "Ringrazio i tantissimi fusignanesi, tutti, che ieri si sono recati alle urne. Un'affluenza che alle regionali ritorna oltre il 70% è già per se stessa una bellissima pagina di democrazia. Un ringraziamento speciale ai tanti che in questi mesi facendo campagna elettorale hanno aiutato e motivato i cittadini a partecipare e a scegliere. Il voto va sempre ascoltato, studiato e soprattutto capito. Anche in quest'occasione non mancherò di farlo. Voglio peró fin da subito esprimere la mia sentita riconoscenza a quanti ieri hanno apprezzato e chiesto di rilanciare l'importante lavoro che la Regione Emilia Romagna ha sviluppato in questi anni, in molti casi al fianco di quei comuni che la rendono un ente più vicino ai cittadini. Un lavoro che porteremo avanti motivati dalla rinnovata fiducia di ieri cercando come sempre di innovarlo per far si che l'Emilia Romagna pur cambiando continui ad essere quella regione speciale a cui siamo tanto affezionati"

Ore 13.08 - Dato Regionale definitivo: Bonaccini vince con il 51,42% dei voti (1.195.742), contro il 43,63% della Borgonzoni (1.014.672). A Benini va il 3,48% (80823 voti), a Battaglia lo 0,47% (10979 voti), a Bergamini lo 0,44% (10269 voti), a Collot lo 0,3% (7029 voti) e a Lugli lo 0,26% (5983 voti). Il Pd è il primo partito col 34,69%, pari a 749.976. La Lega ha incassato 690.864 preferenze, pari al 31,95%. Il Movimento 5 Stelle non va oltre il 4,74%. Crolla Forza Italia (2,56%), mentre avanza Fratelli d'Italia (8,59%). La lista civica a sostegno di Bonaccini ha ottenuto il 5,76%, mentre quella a sostegno della Borgonzoni l'1,73%

Ancarani (FI): "Situazione drammatica per il mio partito"

Il Pd si prepara a fare festa in centro città

Ore 12.37 - Assemblea legislativa: Confermati al momento in Assemblea legislativa Rontini e Corsini del Pd. Non riconfermato al momento Gianni Bessi, primo dei non eletti nella circoscrizione. Per la Lega confermato invece Liverani.

Ore 11.27 - Confcommercio Ascom Cervia augura buon lavoro a Stefano Bonaccini: "L’associazione è soddisfatta anche per la nomina del cervese Andrea Corsini - che nella scorsa legislatura ha ricoperto l’importante ruolo di Assessore al Turismo e al Commercio della Regione - al quale esprimiamo i più vivi complimenti. Auguriamo buon lavoro anche alla futura squadra che governerà la Regione nella prossima legislatura, con l’auspicio e l’invito di inserire nell’agenda delle priorità i bisogni delle imprese con una attenzione particolare a quella turistica. Tante le proposte e gli impegni assunti in questi mesi di campagna elettorale che, ci auguriamo, saranno rispettati per un rilancio concreto e sostanziale della nostra Regione. Confcommercio Ascom Cervia si impegna ad essere disponibile per un dialogo aperto e volto al confronto per trovare strategie e soluzioni che diano nuovo slancio e linfa al settore dell’industria del turismo che ormai da
anni è in grave sofferenza"

Ore 11.20 - Salvini e Borgonzoni in conferenza stampa: ""Problemi a intercettare le grandi città. Dobbiamo capire perchè. Siamo cresciuti e la coalizione è unita. Si vede una netta differenza con i centri minori come Goro o altri, dove abbiamo preso moltissimi voti - dice Borgonzoni - Nelle province il voto è in generale diverso rispetto a quello delle città. Cercheremo di capire percheè, il nostro messaggio passa meno lì rispetto a quello che succede in altre realtà. Martedì mattina penso già di incontrare i consiglieri regionali di opposizione, se riusciremo ad avere i dati di chi è stato eletto, perchè ancora non si sanno". Lo promette Lucia Borgonzoni, che non certifica esplicitamente l'intenzione di dimettersi dal Senato per guidare l'opposizione in Emilia-Romagna, ma assicura che da subito comincerà a lavorare "con gli eletti della Lega, e mi auguro ci siano anche i dati degli altri partiti della coalizione, per iniziare a mettere giù tutti i punti per vedere che le promesse fatte diventino in Consiglio regionale risposte vere e per tutte quelle cose che abbiamo detto andava cambiate, una su tutte la sanità". Aggiunge Borgonzoni: "Ci sarò, sarò lì insieme a tutto il gruppo della Lega per dare risposte ai cittadini. Quando un milione di persone scelgono questa coalizione è perchè hanno scelto un'idea di regione che funzioni e sia un pochino più vicina alle persone in difficolta'".

"Mi sono alzato assolutamente soddisfatto, non solo perchè abbiamo fatto, io, Lucia e tutta la squadra, tutto quello che è possibile umanamente fare, e anche di più - aggiunge Salvini - È un risultato bello, bello, bello. Avere la Lega al 32% in una realtà che per il Pd è un fortino e una fortezza è una soddisfazione enorme. Ora dobbiamo meritarci il milione di consensi e cominceremo a lavorare già da domani. Siamo in tanti, mai troppi, ma tanti. È un passaggio, vuol dire che abbiamo fatto tanto e dobbiamo fare di più. Ci prepariamo a cinque anni di appassionata opposizione, per quel che mi riguarda il cambio in Emilia-Romagna è solo rimandato. Lucia ha vinto in diversi collegi, in provincia di Rimini, Ferrara, Parma e Piacenza, con percentuali, come Lega da sola, a Piacenza del 44%,a Ferrara del 41%, a Parma del 36,5%, a Rimini del 34,5%. Faremo una festa di ringraziamento questo fine settimana, gli elettori si ringraziano sempre e comunque".

La nuova Assemblea legislativa: 29 seggi al centrosinistra, 19 al centrodestra, 2 al M5S

Ore 10.41 - Il dato definitivo Provinciale: Bonaccini ottiene il 52,75% delle preferenze (109553 voti), la Borgonzoni 42,08% (87386); Benini 3,78% (7854), Battaglia 0,61% (1271), Collot 0,37% (759), Lugli 0,28% (576), Bergamini 0,13% (273). Il Pd è al 37,61%, la lista Bonaccini presidente al 3,99, Emilia Romagna coraggiosa al 3,23, +Europa al 2,3, Europa verde al 2,05, Volt 0,42. La Lega è al 31,1, Fratelli d'Italia 8,07, Forza Italia 2,47, la lista Borgonzoni presidente 1,32, Giovani per l'ambiente 0,37, il Popolo della famiglia 0,31.

Ore 10.36 - Il dato definitivo di Ravenna: Bonaccini conquista il 52,39% dei voti (43912), la Borgonzoni si ferma al 42,12% (35309), Benini 4,17% (3492), Battaglia 0,55% (457), Collot 0,38% (318), Lugli 0,26% (220), Bergamini 0,14% (117). Il Pd è al 37,04%, la lista Bonaccini presidente al 3,56, Emilia Romagna coraggiosa al 3,26, +Europa al 2,64, Europa verde al 2,03, Volt 0,5. La Lega è al 29,86, Fratelli d'Italia 9,03, Forza Italia 2,72, la lista Borgonzoni presidente 1,29, Giovani per l'ambiente 0,45, il Popolo della famiglia 0,3.

Ore 10.18 - Le preferenze in ordine alfabeticoGabriele Abrotini (Potere al Popolo) ottiene 30 voti, Alberto Ancarani (Forza Italia) 631, Gabriele Armuzzi (+Europa) 311, Maria Livia Ballardini (Giovani per l'ambiente) 74, Fabio Baroncini (Popolo della famiglia) 93, Pietro Bassi (Pdf) 3, Laura Beltrami (+Europa) 242, Grazia Benzi (Pdf) 45, Stefano Raffaele Berti (Giovani per l'ambiente) 14, Gianni Bessi (Pd) 4119, Maria Luisa Biolcati Rinaldi (M3V) 9, Alessandro Bongarzone (L'altra Emilia Romagna) 57, Roberta Bravi (Borgonzoni presidente) 163, Monica Burattoni (FI) 71, Mariarosa Capirossi (M5S) 58, Rudi Capucci (Fratelli d'Italia) 133, Andrea Casadio (PoP) 12, Giovanni Chirico (Giovani per l'ambiente) 33, Carlotta Comandini (Bonaccini presidente) 138, Luca Conficconi (Volt) 40, Andrea Corsini (Pd) 6271, Ugo D'Alberto (M3V) 6, Mirella Dalfiume (Pd) 1993, Stefano Donati (Borgonzoni presidente) 101, Elena Fabbri (M3V) 187, Alberto Ferrero (FdI) 1162, Elisa Frontini (FdI) 229, Igor Gallonetto (M5S) 133, Samantha Gardin (Lega) 2018, Roberto Gentilini (PoP) 19, Anna Adele Greco (Borgonzoni presidente) 52, Vilma Lama (L'altra Emilia Romagna) 47, Vincenzo Lega (Borgonzoni presidente) 56, Andrea Liverani (Lega) 3045, Simone Lucci (FI) 112, Linda Maggiori (Europa verde) 419, Maria Orsola Marabini (Lega) 241, Isabella Marchetti (Emilia Romagna coraggiosa) 211, Daniela Mazzoni (FI) 241, Lorenza Milesi (Pop) 15, Oriella Mingozzi (Bonaccini presidente) 124, Edward Jan Necki (Emilia Romagna coraggiosa) 302, Angela Nonni (FdI) 433, Luca Ortolani (Emilia Romagna coraggiosa) 1499, Anna Pagliari (Volt) 10, Roberto Papetti (Europa Verde) 168, Cinzia Pasi (M5S) 276, Domizio Piroddi (Bonaccini presidente) 750, Stefano Ravaglia (+Europa) 441, Valeria Ricci (L'altra Emilia Romagna) 45, Gianfilippo Nicola Rolando (Lega) 1500, Manuela Rontini (Pd) 7198, Giuliana Rossi (PdF) 32, Giancarlo Schiano (M5S) 167, Emanuela Serri (Volt) 106, Fabio Servidei (M3V) 60, Dino Tartagni (Europa Verde) 63, Francesca Tasselli (Giovani per l'ambiente) 19, Eleonora Tazzari (+Europa) 237, Fernanda Useri (Europa Verde) 51, Pietro Vandini (Bonaccini presidente) 187, Federica Francesca Vicari (Emilia Romagna coraggiosa) 994, Paolo Viglianti (L'altra Emilia Romagna) 25, Francesco Vuocolo (Volt) 75.

Le preferenze in Provincia: Rontini stravince, poi Corsini e Liverani

Ore 9.13 - Il sindaco Michele de Pascale: "Stefano Bonaccini è per la seconda volta Presidente della Regione Emilia-Romagna! A Ravenna, candidato e coalizione, vanno oltre il 52%, circa 10 punti in più delle ultime Europee. Ora al lavoro per rendere la nostra meravigliosa Regione ancora più giusta e più forte!"

La partita dei Comuni finisce 16 a 2 per Bonaccini: Brisighella e Sant'Agata votano a destra

Ore 8.39 - 4492 sezioni scrutinate in provincia su 4520: Bonaccini è al 51,4%, mentre Borgonzoni al 43,66 e Benini al 3,47%. Il Pd è al 34,69%, la lista civica Bonaccini Presidente al 5,77, Emilia Romagna Coraggiosa al 3,76, +Europa-Psi-Pri all'1,53, Europa Verde all''1,95, Volt 0,43. La Lega è al 31,96, FdI 8,6%, Forza Italia 2,56%, Lista civica Borgonzoni 1,73, Popolo della Famiglia 0,29%, Giovani per l'Ambiente 0,28%. Il Movimento 5 Stelle ha ottenuto il 4,73%

Ore 7.56 - Mirco Bagnari: "La soddisfazione di vedere una terra che non si fa mettere i piedi in testa e che ha memoria e sa distinguere ed allontanare gli sciacalli. Grazie e complimenti a Stefano Bonaccini che non ha fatto solo una campagna elettorale, ma non si è risparmiato per 5 anni per l'Emilia-Romagna. Grazie al risveglio di coscienze e di partecipazione di questi mesi che speriamo continui in futuro. Complimenti agli eletti in assemblea legislativa: un augurio sincero e la raccomandazione a non perdere mai di vista, ogni giorno, i bisogni, anche più piccoli, delle persone. Solo così si costruisce un grande quadro".

Ore 7.30 - In Provincia di Ravenna Bonaccini ha vinto ovunque, tranne che a Brisighella - attualmente amministrata dalla Lega - e a Sant'Agata sul Santerno, dove la Borgonzoni ha prevalso su Bonaccini

Ore 7.25 - Dati definitivi Comune per Comune: Ad Alfonsine Bonaccini ottiene il 58,33%, Borgonzoni 36,11, Benini 4,40, Battaglia 0,47, Lugli 0,29, Collot 0,21, Bergamini 0,18; a Bagnacavallo Bonaccini ottiene il 55,45%, Borgonzoni 39,32, Benini 3,83, Battaglia 0,53, Lugli 0,42, Collot 0,3, Bergamini 0,15; a Bagnara di Romagna Bonaccini ottiene il 49,22%, Borgonzoni 44,68, Benini 3,91, Battaglia 1,17, Bergamini 0,55, Collot 0,23, Lugli 0,23; a Brisighella si conferma la vittoria della Lega (come alle Comunali del 2019): Borgonzoni ottiene il 49,76%, Bonaccini 46,07%, Benini 2,84, Battaglia 0,7, Collot 0,36, Lugli 9,17, Bergamini 0,1; a Casola Valsenio Bonaccini ottiene il 53,06%, Borgonzoni 43,61, Benini 1,9, Collot 0,54, Lugli 0,54, Battaglia 0,27, Bergamini 0,07; a Castel Bolognese Bonaccini ottiene il 49,46%, Borgonzoni 45,38, Benini 3,85, Battaglia 0,65, Collot 0,42, Bergamini 0,12, Lugli 0,12; a Cervia Bonaccini ottiene il 48,83%, Borgonzoni 46,12, Benini 3,64, Battaglia 0,83, Collot 0,33, Lugli 0,18, Bergamini 0,07; a Conselice Bonaccini ottiene il 54,87%, Borgonzoni 39,29, Benini 3,96, Battaglia 0,84, Lugli 0,56, Collot 0,32, Bergamini 0,15; a Cotignola Bonaccini ottiene il 53,13%, Borgonzoni 42,73, Benini 3,21, Collot 0,36, Battaglia 0,31, Bergamini 0,14, Lugli 0,12; a Faenza Bonaccini ottiene il 55,58%, Borgonzoni 39,47, Benini 3,35, Battaglia 0,84, Collot 0,43, Lugli 0,23, Bergamini 0,09; a Fusignano Bonaccini ottiene il 57,36%, Borgonzoni 38,34, Benini 2,86, Battaglia 0,59, Lugli 0,4, Collot 0,35, Bergamini 0,09; a Lugo Bonaccini ottiene il 51,61%, Borgonzoni 44,25, Benini 2,98, Battaglia 0,47, Lugli 0,29, Collot 0,24, Bergamini 0,16; a Massa Lombarda Bonaccini ottiene il 57,92%, Borgonzoni 36,18, Benini 4,6, Lugli 0,53, Collot 0,37, Battaglia 0,33, Bergamini 0,08; a Riolo Terme Bonaccini ottiene il 50,06%, Borgonzoni 44,3, Benini 4,44, Battaglia 0,52, Collot 0,39, Lugli 0,19, Bergamini 0,1; a Russi Bonaccini ottiene il 48,74%, Borgonzoni 45,42, Benini 3,88, Battaglia 0,78, Collot 0,5, Lugli 0,5, Bergamini 0,18; a Sant'Agata sul Santerno vittoria della Lega: Borgonzoni ottiene il 48,78% (741 voti), mentre Bonaccini il 46,35% (704 voti); Benini 4,08, Collot 0,2, Bergamini 0,2, Battaglia 0,2, Lugli 0,2; a Solarolo Bonaccini ottiene il 51,15%, Borgonzoni il 44,44, Benini 2,89, Battaglia 0,55, Collot 0,51, Lugli 0,3, Bergamini 0,17

Ore 7.18 - L'assessore Ouidad Bakkali: "Grazie Emilia-Romagna, il voto di cuore esiste ancora. Per la nostra Regione, non per altro"

Ore 7.16 - Nella Provincia di Ravenna scrutinate 388 sezioni su 399: Bonaccini è al 52,79%, Borgonzoni al 42,06%

Ore 7.07 - Proiezione seggi Assemblea legislativa: si consolida la composizione della nuova Assemblea legislativa dopo la vittoria di Stefano Bonaccini e della coalizione di centrosinistra. La seconda proiezione elaborata da esperti statistici della Regione per cronacabianca.eu assegna al Pd da 22 a 23 seggi, di cui 5 a Bologna, 3 rispettivamente a Modena e Reggio Emilia, 2 a Parma, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, 1 o 2 a Piacenza. Alla Lega, primo partito del centrodestra, spetterebbero 14 seggi, 2 per ora rispettivamente a Bologna, Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza e uno nelle rimanenti circoscrizioni provinciali. Fra le liste di centrosinistra conquisterebbero 3 seggi la lista Bonaccini Presidente (uno rispettivamente a Bologna e Modena e il terzo o a Reggio Emilia o a Forlì-Cesena), 2 seggi andrebbero a Emilia-Romagna Coraggiosa (Bologna e Reggio) e un seggio spetterebbe a Europa Verde nella circoscrizione di Bologna. Nella coalizione di centrodestra, inoltre, verrebbero assegnati da 2 a 3 seggi a Fdi, uno rispettivamente a Bologna e a Modena e il possibile terzo a Piacenza, mentre un seggio, a Bologna, sarebbe appannaggio sia di Fi sia della lista Borgonzoni Presidente. Infine, il M5s potrebbe ottenere da uno a 2 seggi, di cui uno a Bologna e uno o a Modena o a Reggio. Non dovrebbero ottenere seggi +Europa, Volt, Il popolo della Famiglia-Cambiamo e Giovani per l’Ambiente.

Ore 7.02 - Dato regionale: 4386 sezioni scrutinate in provincia su 4520. Bonaccini è al 51,34%, mentre Borgonzoni al 43,75 e Benini al 3,45%. Il Pd è al 34,59%, la lista civica Bonaccini Presidente al 5,80, Emilia Romagna Coraggiosa al 3,78, +Europa-Psi-Pri all'1,53, Europa Verde all''1,95, Volt 0,43. La Lega è al 31,98, FdI 8,64%, Forza Italia 2,57%, Lista civica Borgonzoni 1,73, Popolo della Famiglia 0,29%, Giovani per l'Ambiente 0,28%. Il Movimento 5 Stelle ha ottenuto il 4,71%

Ore 02.00 - Luca Coffari: "Grande risultato che vede la conferma di Stefano Bonaccini alla guida della nostra meravigliosa regione! Come per le ultime elezioni amministrative ancora una volta il voto dei cittadini ci dice che le persone fanno la differenza. Un grande merito va anche alla mobilitazione della sardine. Buon lavoro Stefano!"

Ore 02.00 - A Ravenna scrutinate 13 sezioni su 165: Bonaccini al 50,27%, Borgonzoni al 43,88%

Ore 02.00 - 673 sezioni su 4520 scrutinate in Regione: Bonaccini al 49,31%, Borgonzoni al 45,95%

Ore 01.59 - In Provincia di Ravenna scrutinate 62 sezioni su 399: Bonaccini al 52%, Borgonzoni al 42,96. Benini al 3,6%, Battaglia 0,69%, Collot 0,4%, Lugli 0,25%, Bergamini 0,1%

Ore 01.55 - 588 sezioni su 4520 scrutinate in Regione: Bonaccini al 49,32%, Borgonzoni al 45,98%

Ore 01.51 - Stefano Bonaccini in conferenza stampa: "Abbiamo affrontato la campagna elettorale con grande tranquillità e col sorriso sulle labbra. Abbiamo lavorato per costruire le condizioni di una coalizione molto larga. Abbiamo parlato delle questioni che interessano i cittadini che vanno al voto, con la consapevolezza che dovevamo recuperare tanta gente che cinque anni fa era rimasta a casa. Una partecipazione robusta, importante per la qualità della democrazia. Abbiamo recuperato un dato per il centrosinistra molto rilevante. La Lega mi invitava a fare le valigie, a non competere nemmeno; io ho sempre consigliato di essere prudenti, perchè l'arroganza non paga mai, soprattutto se caratterizzi la campagna elettorale nascondendo la candidata. La scelta di utilizzare l'Emilia-Romagna per altri fini credo che gli emiliano-romagnoli l'abbiano capita. Hanno spettacolarizzato, e gli emiliano-romagnoli non gradiscono che si venga a suonare ai nostri campanelli - strizza l'occhio a Salvini - Non ho avuto paura della mia onesta e della mia integerrità di amministratore pubblico. Abbiamo vinto e l'abbiamo fatto sul terreno che ci è congeniale: quello di un'Emilia-Romagna che può anche migliorare i propri errori. Siamo già stati liberati 75 anni fa, e si è costruita una storia che ci ha portato a essere quello che siamo. Dobbiamo competere coi territori più avanzati d'Europa e del mondo. Che questa sia una lezione per il futuro: dobbiamo tornare in piazza e stare di più tra le persone. E questo anche grazie alle sardine, che chiedono una politica che non sia fatta solo di volgarità, invito alla rabbia, ma più civile e pacata. Domani sera alle 20.30 festeggeremo in piazza Grande a Modena. Ora abbiamo davanti cinque anni: nel più breve tempo possibile ripartiremo con una squadra di Governo e con una prospettiva in cui dovremo dar corso a quello che abbiamo promesso, perchè ogni promessa è debito, e speriamo che l'Italia in futuro assomigli un po' più all'Emilia-Romagna".

Ore 01.40 - A Faenza scrutinate 15 sezioni su 57: Bonaccini al 55,31%, Borgonzoni al 39,74%

Ore 01.37 - In Provincia di Ravenna scrutinate 9 sezioni su 399: Bonaccini al 48,87% (1448 voti), Borgonzoni al 46,24% (1370 voti). Benini al 3,48%, Battaglia 0,78%, Collot 0,34%, Lugli 0,24%, Bergamini 0,07%

Ore 01.36 - "Chi sparisce non è il Movimento 5 stelle, che è in linea con le aspettative al 6% di lista. Sparisce, in Emilia-Romagna, Forza Italia al 2%". Così, il candidato del M5s al governo della Regione, Simone Benini, ha risposto su Facebook alle dichiarazioni del leader del Carroccio, Matteo Salvini. "Grazie a tutti - prosegue Benini - e ora le sentinelle utili sotto con i temi: autobus gratuiti, 4.5 milioni di alberi, riapertura punti nascite, legge acqua pubblica, riconversione ecologica, nessuna deroga alla legge azzardo"

Ore 01.34 - 332 sezioni scrutinate in Regione: Bonaccini al 48,33%, Borgonzoni al 47,09%

Ore 1.29 - Massiccio ricorso al voto disgiunto per Bonaccini: secondo la lettura delle proiezioni Rai, Bonaccini beneficia del voto disgiunto per circa un 4% dell'elettorato, circa la metà proveniente dal centro-destra e l'altra metà dal M5S.

Ore 01.25 - A Cervia (1 sezione scrutinata) Borgonzoni al 47,61%, Bonaccini al 46,2. A Cotignola (1 sezione scrutinata) Bonaccini al 54,38%, Borgonzoni al 41,07%. A Fusignano (1 sezione scrutinata) Bonaccini al 56,67%, Borgonzoni 38,29%. A Riolo Terme (1 sezione scrutinata) Bonaccini al 51,65%, Borgonzoni al 41,76%.

Ore 1.18 - Le proiezioni Rai con una copertura del campione del 18%, a cura del consorzio "Opinio": secondo tali dati la Lega è il primo partito in Emilia-Romagna col 31,7%, il Pd distante di pochissimo al 31,3%. Fratelli d'Italia è la terza forza in Emilia-Romagna con il 9,7%. La lista di Bonaccini (con dentro personalità di Italia Viva e Italia in Comune) al 5,9%. C'è poi il Movimento 5 Stelle al 5,2%, Emilia-Romagna coraggiosa 3,7%, Forza Italia 3%, Europa verde 2,5%, Borgonzoni presidente, +europa 1,6%

Ore 01.09 - 112 sezioni scrutinate in Regione: Borgonzoni 49,75%, Bonaccini 45,56%

Ore 00.59 - Charles Tchameni Tchienga (presidente onlus 'Il terzo mondo'): "Grazie a tutti gli emiliani-romagnoli che hanno scelto di votare per un Presidente che si spende per una regione Emilia-Romagna sempre più sana, competitiva, accogliente e inclusiva. Un governatore come Stefano Bonaccini, buon padre di famiglia che ha sempre lavorato per l'uguaglianza, la meritocrazia, la salvaguardia della dignità di tutti i suoi concittadini (italiani e stranieri). Gli elettori hanno optato per una regione dove i bambini italiani e stranieri, tutti gli universitari, i lavoratori, i pensionati, i giovani, gli operai, gli imprenditori, le donne e gli uomini possono accedere e beneficiare di tutti i servizi pubblici e privati senza discriminazioni. Grazie al movimento delle sardine che ha saputo trascinare milioni di persone nella sua battaglia contro la politica dell'odio.  Bravo e grazie a Stefano Bonaccini".

Ore 00.55 - Zingaretti in conferenza stampa: "Voglio dare un grande abbraccio a Stefano Bonaccini, ha fatto una campagna eroica da bravo presidente qual è. Grazie a chi ha combattuto, sono felice del risultato di Stefano: i dati indicano una grande vitalità dell'elettorato. Dobbiamo dire un immenso grazie al movimento delle sardine, è giusto dirlo: l'aumento dei votanti è figlio di questa scossa positiva, di fronte alla cutura dell'odio di un destra estremista. Siamo contenti dei risultati del Pd, oggi Matteo Salvini ha perso le elezioni, voleva la spallata al governo. Il Pd è il pilstro fondamentale e non vogliamo essere soli per ricostruire un campo di forze politiche, economiche e culturali. Abbiamo subìto due scissioni nel frattempo. Non si può che esprimere soddisfazione. Gli emiliano-romagnoli continueranno ad avere un grande presidente"

Ore 00.54 - Seconda proiezione Swg per La7, copertura all'18%: Lega 31,5%, FdI 8,1%, Forza Italia 2,5%, Borgonzoni Presidente 2.3%, Giovani e Ambiente 0,5%, Popolo della Famiglia 0.4. La coalizione di centrodestra totalizza il 45,3%

Ore 00.54 - Seconda proiezione Swg per La7, copertura all'18%: Pd 31,7, Bonaccini Presidente 6,8, Emilia Romagna Coraggiosa 3,9, Europa Verde 3, Più Europa 1,3 e Volt 0,6. La coalizione di centrosinistra totalizza il 47.2%

Ore 00.54 - Seconda proiezione Swg per La7, copertura all'18%: Bonaccini 51.8, Borgonzoni 43, Benini 4.2, Laura Bergamini 0,9, Domenico Battaglia 0,2, Stefano Lugli 0,3 e Marta Collot 0.3

Ore 00.51 - 50 sezioni scrutinate in Regione: Borgonzoni 48,17%, Bonaccini 46,78%

Ore 00.41 - Prime 5 sezioni (su 10) scrutinate a Brisighella: 53,02% Borgonzoni (633 voti), 42,71% Bonaccini (510), 2,85 Benini (34), 1,01 Battaglia (12), 0,25 Collot (3), 0,17 Lugli (2)

Ore 00.38 - Prime 18 sezioni su 4520 scrutinate in Regione: Lucia Borgonzoni 50,54%, Stefano Bonaccini 45,21%

Ore 00.38 - Berlusconi parla alla Rai: "In Emilia Romagna vittoria culturale conseguita. La sinistra non riesce più neanche a parlare al suo blocco sociale di riferimento"

Ore 00.30 - Alberto Ancarani (candidato Forza Italia): "La situazione è molto difficile da commentare, con i conteggi ancora ampiamente in corso. Per il momento sarei molto cauto a fare dei commenti. L'affluenza pare sicuramente avere premiato al momento Stefano Bonaccini, ma vorrei commentare dati un po' più veri. Comunque vada è stata una bella cavalcata, una cavalcata che vorremmo finisse nel migliore dei modi, non so se così sarà"

Ore 00.28 - Andrea Rossi, responsabile campagna elettorale Bonaccini: "In pochi mesi il centrosinistra ha recuperato 135mila voti".
Tra un'ora è atteso Bonaccini

Ore 00.27 - In Emilia-Romagna ha votato il 67,67% degli aventi diritto al voto, contro il 37,76% del 2014

Ore 00.20 - Matteo Salvini in conferenza stampa: "Ci tenevo a dire grazie anzitutto alle milioni di persone che hanno votato, chi sceglie si prende la responsabilità. Grazie da italiano a chi si è preso la briga di andare al seggio. Oggi chi ha partecipato si è fatto carico di un pezzettino del futuro del nostro Paese, avendoci messo sangue, anima fatica, ascolto, avendo fatto migliaia di chilometri, mi prendo un pezzettino di merito di aver ricoinvolto così tante persone. In Emilia-Romagna è stata una cavalcata eccezionale, commovente, sono contento di aver incontrato migliaia e migliaia di persone, avere una partita aperta... è un'emozione che dopo 70 anni in Emilia-Romagna ci sia stata una battaglia. Da quando ci sono le elezioni in Emilia-Romagna la partita era chiusa ancora prima di cominciare. Chiunque vincerà, che si chiami Lucia o Stefano, lo avrà meritato, quando il popolo vota ha sempre ragione. Uno dei due alleati di governo, il M5s, sostanzialmente scompare in Emilia-Romagna, in una delle regioni in cui il M5s è nato: qualcosa domani a Roma cambierà"

Ore 00.06 - Più prudenti le proiezioni Rai elaborate dal consorzio 'Opinio': secondo tali proiezioni, con copertura del campione al 6% Stefano Bonaccini è al 48,2%, Lucia Borgonzoni al 45,9%, Simone Benini 4,3%. Quindi appena due punti di scarto tra i due candidati più votati

Ore 00.02 - Prima proiezione Swg per La7, copertura all'8%:  Così gli altri partiti: M5S 5,8%, Movimento 3v 0,5, Partito Comunista 0,5, L'Altra Emilia Romagna 0,4, Potere al Popolo 0,3

Ore 23.59 - Prima proiezione Swg per La7, copertura all'8%: Lega 31%, FdI 8,3%, Forza Italia 2,7%, Borgonzoni Presidente 2.1%, Giovani e Ambiente 0,6%, Popolo della Famiglia 0.2. La coalizione di centrodestra totalizza il 44,9%

Ore 23.59 - Prima proiezione Swg per La7, copertura all'8%: Pd 31,2, Bonaccini Presidente 7,4, Emilia Romagna Coraggiosa 4,4, Europa Verde 2,8, Più Europa 1,3 e Volt 0,5. La coalizione di centrosinistra totalizza il 47.6%

Ore 23.59 - Prima proiezione Swg per La7, copertura all'8%: Bonaccini 51.8, Borgonzoni 41.5, Benini 4.4, Laura Bergamini 1.3, Domenico Battaglia 0,5, Stefano Lugli 0,3 e Marta Collot 0.2

Ore 23.58 - In provincia di Ravenna nei 18 Comuni ha votato il 69,71% degli aventi diritto al voto, rispetto al 41,31% delle regionali del 2014

Ore 23.57 - A Faenza ha votato il 70,91% degli aventi diritto (nel 2014 il 42,40)

Ore 23.56 - A Ravenna ha votato il 68,95% degli aventi diritto (nel 2014 il 40,08)

Ore 23.48 - A Bagnacavallo ha votato il 71,39% degli aventi diritto (nel 2014 il 47,44)

Ore 23.45 - Proiezione flash di Swg per La7: Bonaccini 48.6-52.6, Borgonzoni 40-44. Errore statistico +-2.32

Ore 23.40 - A Cotignola ha votato il 72,65% degli aventi diritto (nel 2014 il 43,99)

Ore 23.35 - Secondo Exit Poll Rai: Bonaccini 48-52%, Borgonzoni 43-47%,  Benini 2-5%, Collot 0-1%

Ore 23.34 - A Russi ha votato il 71,96% degli aventi diritto (nel 2014 il 46,86)

Ore 23.33 - A Lugo ha votato il 71,20% degli aventi diritto (nel 2014 il 42,04)

Ore 23.30 - Bonaccini su Facebook: "Grazie a tutte le persone che hanno lavorato e stanno lavorando nei comuni e nei seggi: presidenti, segretari, scrutatori, rappresentanti di lista, dipendenti comunali e forze dell'ordine. In modo ordinato e accogliendoci con un sorriso ci hanno permesso di esercitare la democrazia"

Ore 23.20 - Ad Alfonsine ha votato il 71,91% degli aventi diritto (nel 2014 il 45,09); a Bagnara di Romagna ha votato il 73,71% degli aventi diritto (nel 2014 il 42,37); a Brisighella ha votato il 69,98% degli aventi diritto (nel 2014 il 40,56); a Casola Valsenio ha votato il 73,01% degli aventi diritto (nel 2014 il 35,87); a Castel Bolognese ha votato il 71,54% degli aventi diritto (nel 2014 il 40,18); a Cervia ha votato il 66,93% degli aventi diritto (nel 2014 il 38,62); a Conselice ha votato il 65,68% degli aventi diritto (nel 2014 il 41,21); a Fusignano ha votato il 70,23% degli aventi diritto (nel 2014 il 43,56); a Massa Lombarda ha votato il 66,13% degli aventi diritto (nel 2014 il 38,35); a Riolo Terme ha votato il 70,29% degli aventi diritto (nel 2014 il 40,38); a Sant'Agata sul Santerno ha votato il 68,59% degli aventi diritto (nel 2014 il 38,92); a Solarolo ha votato il 71,73% degli aventi diritto (nel 2014 il 41,46)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ore 23 - Primi exit poll: Bonaccini 47-51%, Borgonzoni 44-48%, Benini 2-5%, Collot  0-1%

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Fatale incidente nella notte: muore in bici investito da un'auto

  • Dalle parole si passa velocemente ai fatti: nel caos spunta una lama, accoltellato un ragazzo a Marina di Ravenna

  • Sassi dal cavalcavia, colpita un'auto con una famiglia a bordo: "Un grande spavento per i bimbi"

  • Si schianta contro il guard rail in autostrada: automobilista in gravi condizioni

  • Vacanze per le famiglie, due hotel nel ravennate tra i migliori in Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento