La carica dei candidati sindaco nei piccoli Comuni: solo Cervia fa le primarie

A tre mesi dalle elezioni amministrative c'è un gran fermento tra i partiti locali, anche perché alcuni di questi non hanno sciolto ancora le riserve

A tre mesi dalle elezioni amministrative c'è un gran fermento tra i partiti locali, anche perché alcuni di questi non hanno sciolto ancora le riserve in vari comuni del ravennate. In provincia di Ravenna sono 14 i Comuni chiamati al voto: Alfonsine, Bagnacavallo, Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Cervia, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massa Lombarda, Russi, Sant'Agata sul Santerno e Solarolo. L'unico Comune che ha indetto le primarie del Pd è Cervia, dove a vincere il 3 marzo è stato Massimo Medri (ex sindaco per due legislature) sul rivale Gianni Grandu (attualmente assessore della Giunta Coffari).

Alfonsine - Ad Alfonsine la lista di centrosinistra AlfonsineSi, sostenuta da Pd, Alfonsine solidale e Italia dei valori candida Riccardo Graziani, già assessore della Giunta dell'ex sindaco uscente Mauro Venturi. Donatella Garavini è stata scelta come candidata dal Movimento 5 stelle, mentre il centrodestra punta sul capogruppo di Alfonsine futura Stefano Gaudenzi. Laura Beltrami sarà la candidata dei Repubblicani di 'Per Alfonsine', mentre BellAlfonsine ha deciso di restare fuori dai giochi.

Bagnacavallo - Quello di Bagnacavallo è il terzo Comune del ravennate al voto più importante per dimensione. Qui la sindaca uscente del Pd Eleonora Proni cerca il bis e si ricandida. Sfiderà il candidato della Lega Luca Zannoni.

Brisighella - La lista di centrosinistra Insieme per Brisighella punta sulla vicesindaca dell'uscente Davide Missiroli, Angela Esposito, mentre a correre per il centrodestra sarà Massimiliano Pederzoli, ex presidente di Coldiretti.

Casola Valsenio - Per il centrosinistra dopo il ritiro dell'inizialmente scelto Marco Unibosi, attualmente assessore della Giunta dell'uscente Nicola Iseppi, ci riprova Giorgio Sagrini, sindaco di Casola per dieci anni fino al 2009. Per quanto riguarda il centrodestra attualmente si parla di una possibile ripresentazione di Oriano Casadio, ma anche dell'eventualità che si candidi invece Silvia Galli.

Castel Bolognese - A Castel Bolognese il centrosinistra ha scelto come candidato, e un po' a sorpresa (sembrava ormai certa la ricandidatura del sindaco uscente Daniele Meluzzi) Luca Della Godenza, che sfiderà il candidato di Lega e Prima Castello Jacopo Berti. Ancora incerta l'eventuale candidatura del Movimento 5 stelle.

Cervia - Nel secondo Comune del ravennate al voto più importante per dimensione il candidato del centrosinistra è stato scelto dai cittadini grazie alle primarie, in cui Massimo Medri (ex sindaco per due legislature) ha sconfitto per un pugno di voti Gianni Grandu (attualmente assessore della Giunta Coffari). Per il Movimento 5 stelle è stato candidato invece il giovane Pierre Bonaretti. Dino Cellini è il candidato della Lega mentre Gianluca Gattamorta è sostenuto dalla lista E’ sinistra unita.

Conselice - A Conselice la sindaca uscente Paola Pula ci riprova per il centrosinistra, sfidando la candidata della Lega Eliana Panfiglio. Ancora da definire chi saranno i suoi sfidanti.

Cotignola - Il sindaco uscente Luca Piovaccari ha risposto positivamente alla richiesta di ricandidatura. Incerti i nomi degli sfidanti.

Fusignano - Anche a Fusignano il candidato del centrosinistra è il sindaco uscente, Nicola Pasi. Ancora da definire il nome dello sfidante di centrodestra. La lista 'Fusignano per la sinistra', sostenuta da Rifondazione Comunista e Partito Comunista italiano, schiererà invece Mirko Caravita.

Lugo - Nel Comune del ravennate al voto più importante per dimensione ci riprova il sindaco uscente Davide Ranalli sostenuto dalla lista di centrosinistra Insieme per Lugo, che si ritroverà come avversario per il centrodestra Davide Solaroli della lista Per la buona politica, sostenuto da Forza Italia, Fratelli d'Italia e Unione dei democratici cristiani e di centro. Il Movimento 5 stelle ha deciso di candidare Mauro Marchiani, presidente della pro loco cittadina, mentre Valeria Ricci correrà alle elezioni come candidata della lista 'Per la sinistra', sostenuta da Partito Comunista italiano e Rifondazione Comunista.

Massa Lombarda - Anche qui il sindaco uscente, Daniele Bassi, ha deciso di ritentare la candidatura correndo per il centrosinistra, che sfiderà l'avversaria del centrodestra Maria Elena Morra dopo la rinuncia alla candidatura di Antonella Brini.

Russi - A Russi Valentina Palli di Insieme per Russi è in corsa per il centrosinistra per succedere a Sergio Retini, mentre il neo-nato gruppo civico Russi libera e sicura (nato dall'unione di Libera Russi e Prima Russi) proporrà il nome di Andrea Flamigni per il centrodestra. Il consigliere di Rifondazione Comunista Bruno Cignani è invece il candidato scelto dalla lista Partito comunista italiano - Rifondazione comunista.

Sant'Agata sul Santerno - Ha già annunciato la sua ricandidatura il sindaco uscente di area centrista Enea Emiliani. Da definire gli sfidanti.

Solarolo - Il candidato del centrosinistra è l'attuale vicesindaco Stefano Briccolani della lista Cittadini per Solarolo, che si contenderà il posto di primo cittadino con il candidato della nuova lista 'We are the people' Elisabetta Vignando.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

  • Tenta di colpire un motociclista ma il poliziotto si lancia nella sua auto dal finestrino: in manette

  • Precipita dal balcone di un hotel: ragazzino in ospedale in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento