rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Politica

Elezioni amministrative 2021, Ancisi candidato sindaco? "Non lo escludo, ma non siamo di centrodestra"

"Chiaro che, condividendo la necessità di un ricambio, dopo mezzo secolo di governo totalitario del Pd a Ravenna occorrerà creare alleanze o almeno convergenze con le altre forze di opposizione"

Lista per Ravenna lo aveva annunciato. Nell’interesse delle forze contrarie a De Pascale quale candidato sindaco di Ravenna a far valere, nel primo turno elettorale del 3 ottobre, tutte le proprie carte politiche e civiche di diversa connotazione e ispirazione, la lista si sarebbe presentata in corsa - come fecero già nel 2011 - con un proprio polo civico, insieme cioè ad altre liste disposte a condividere un programma elettorale. Era stato anche precisato che il candidato sindaco di tale polo sarebbe stato scelto di comune accordo tra le varie liste collegate nel momento in cui tutti gli organici delle liste e i contenuti programmatici fossero stati definiti in ogni passaggio e compiuti tutti gli adempimenti burocratici e di legge.

"Alle insistenze della stampa a conoscere i dettagli dell’operazione e ad anticipare il nome del candidato sindaco abbiamo risposto come sopra, non escludendo che potessi essere io il prescelto dalla coalizione, ma non potendo confermarlo prematuramente - commenta il capogruppo Alvaro Ancisi - Anche ora, ovviamente, pur essendo a un punto molto avanzato dell’operazione, non possiamo confermare nessuna anticipazione. Ancora una volta, però, smentiamo fermamente che Lista per Ravenna, e tanto meno il costituendo polo civico, siano parte del centrodestra. Lo escludono il nostro statuto e soprattutto i nostri comportamenti, volti a trattare i problemi della città per quelli che sono, purtroppo numerosi e gravi, senza preconcetti o condizionamenti di partito. Chiaro che, condividendo la necessità di un ricambio, dopo mezzo secolo di governo totalitario del Pd a Ravenna occorrerà creare alleanze o almeno convergenze con le altre forze di opposizione, partendo realisticamente dal centrodestra, ma non escludendone nessuna. Noi non siamo però di centrodestra e come tali vorremmo essere rispettati".

Ancisi risponde anche a "chi si meraviglia che Lista per Ravenna non faccia ancora campagna elettorale o addirittura non si disponga a dibattiti tra i candidati sindaco. La vera campagna elettorale è tra i candidati sindaco e le relative liste che saranno presentati il 3 e 4 settembre in Comune, con tutta la poderosa documentazione necessaria perché la commissione addetta ne disponga l’accettazione. Fino a prima, sono solo annunci e botta risposta su temi qua e là, elargiti con conferenze stampa, interviste e comunicati. Dopo il 3-4 settembre, ogni lista ammessa, tra quelle annunciate, dovrà aver presentato al Comune un programma completo. Noi entreremo allora in campagna elettorale confrontandoci, ampiamente preparati, coi candidati sindaco e con le liste altrui su programmi veri. Nel frattempo, ci ricordiamo che siamo tuttora presenti nel consiglio comunale di Ravenna finché non ce ne sarà uno nuovo, a ottobre avanzato. Credendo di onorare questo ruolo, fedeli al nostro dogma della cognizione di causa, continuiamo a trattare i problemi emergenti della città e dei concittadini, che continuamente essi ci segnalano. Sembra quasi che siamo strani noi perché non lanciamo idee immaginifiche e tanto meno facciamo promesse elettorali. A noi sembra invece di essere coerenti. Ci sarà un mese di tempo, a carte scoperte, perché ciascuno, se lo vorrà, possa conoscere come intendiamo operare, organicamente e dettagliatamente, nei cinque anni del prossimo mandato elettorale, e con quali e quanti risorse umane volontarie dell’impegno civico. Ci confronteremo in tal modo con ogni altro concorrente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative 2021, Ancisi candidato sindaco? "Non lo escludo, ma non siamo di centrodestra"

RavennaToday è in caricamento