rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica

Elezioni amministrative, Coldiretti avvia il confronto con i candidati sindaco del Ravennate

Partiti dai comuni del Lughese e Faentino gli incontri in vista del voto dell’8-9 giugno: sul tavolo il documento di programma per il buon governo del territorio predisposto dall’Associazione di rappresentanza agricola

Tutela, promozione e valorizzazione delle produzioni locali, semplificazioni burocratica, tassazione e fiscalità, ma anche sicurezza dei territori rurali e controllo della fauna selvatica. Sono tanti i temi che Coldiretti Ravenna sta portando all’attenzione dei candidati sindaco in vista delle Amministrative del prossimo 8-9 giugno. I confronti, partiti dai Comuni del Lughese e Faentino, si allargheranno nei prossimi giorni anche ai territori di Russi e Cervia, toccando sia temi di ambito locale, che di respiro europeo, nazionale e regionale, a partire dalle proposte di politica agricola che Coldiretti sta con forza sostenendo a tutti i livelli, da Bruxelles a Roma. Proposte che sono contenute nel programma per il buon governo del territorio redatto dall’Organizzazione agricola e sottoposto ai candidati sin qui incontrati i quali, condividendone obiettivi e policy, hanno sottoscritto il documento impegnandosi, nel caso di elezione, a trasferirne i punti chiave nel programma amministrativo di mandato.

I primi confronti, alla presenza del presidente di sezione Coldiretti Roberto Bassi e del segretario di Zona Piercostante Montanari, si sono svolti nei giorni scorsi con i candidati sindaco del Comune di Castel Bolognese, Luca Della Godenza della lista civica “Democratici per Castello” e Vincenzo Minardi, lista civica “CambiAMO Castello”. Anche nel Lughese sono partiti i confronti con il presidente Coldiretti di Bagnacavallo Domenico Calderoni e il segretario di Zona Marco Bellosi a colloquio ieri con Matteo Giacomoni, candidato sindaco per il centrosinistra per il Comune di Bagnacavallo. I confronti, con i candidati che già hanno dato la propria disponibilità, proseguiranno nei prossimi giorni. Coldiretti Ravenna, nel frattempo, ribadisce la totale disponibilità ad incontrare qualunque candidato ed a confrontarsi apertamente sul proprio documento in relazione ai programmi elettorali che vogliano tenere conto delle necessità dell’agricoltura e degli agricoltori del territorio ravennate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative, Coldiretti avvia il confronto con i candidati sindaco del Ravennate

RavennaToday è in caricamento