Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Elezioni amministrative, il Partito Comunista candida il 19enne Lorenzo Ferri

Un candidato "preparato e con le idee molto chiare su come riportare i lavoratori, i cittadini di Ravenna e i diritto sociali al centro"

Dopo la presentazione del candidato di Rifondazione Comunista e Partito Comunista Italiano Alessandro Borgarzone, si aggiunge un nuovo candidato sindaco per le elezioni amministrative di Ravenna: quello del Partito Comunista. Sabato 26 giugno alle 15 al Parco Teodorico di Ravenna (ingresso da Via Pomposa), alla presenza del segretario generale del Partito Comunista Marco Rizzo, la federazione di Ravenna del Partito Comunista presenta la lista elettorale e il candidato sindaco Lorenzo Ferri. Interverranno Emanuele Ferraro (segretario regionale), Giuseppe Limantri (capolista), Marco Rizzo (segretario generale), Lorenzo Ferri (candidato sindaco).

Il Partito Comunista si presenterà infatti alle elezioni con la propria lista e con il proprio simbolo, candidando un giovane studente di 19 anni, "preparato e con le idee molto chiare su come riportare i lavoratori, i cittadini di Ravenna e i diritto sociali al centro - spiegano dal partito - Sono troppi anni ormai che questi diritti vengono calpestati e in molti casi cancellati in nome del profitto privato, grazie a politiche di destra liberista perpetrate dal Partito Democratico e dai sui partiti satellite, genuflessi ai voleri dei grandi gruppi economici ed industriali locali e a scapito degli interessi collettivi".

"Spesso in politica, ma non solo, sentiamo dire 'spazio ai giovani', senza che venga realmente fatto nulla per includerli all’interno del panorama sociale, produttivo o culturale - commenta Ferri - Ecco, la mia candidatura a sindaco per la città di Ravenna dimostra come il Partito Comunista non ragioni solo per slogan".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative, il Partito Comunista candida il 19enne Lorenzo Ferri

RavennaToday è in caricamento