Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Elezioni amministrative, Ravenna Coraggiosa si presenta: "Dobbiamo battere le destre con una coalizione progressista"

L'assessore comunale Gianandrea Baroncini ha aperto i lavori sottolineando le ragioni della scelta di stare all’interno della coalizione che sostiene il candidato sindaco Michele De Pascale

Più di cento persone presenti fisicamente, oltre a una cinquantina collegate sulla piattaforma zoom o sulla pagina Facebook, hanno partecipato martedì sera – nell’area esterna alla Ca’ Rossa – all’evento “Idee coraggiose”, con il quale Ravenna Coraggiosa ha presentato alla cittadinanza le idee programmatiche emerse da due mesi di lavoro degli otto tavoli tematici creati in vista delle prossime elezioni comunali. Tanta voglia di partecipazione, al primo evento dal vivo dopo lunghe settimane di webinar, che ha coinvolto ravennati di ogni età: molti i giovanissimi, diversi dei quali attivi anche a livello di coordinamento, ma anche personaggi stimati della città, che hanno deciso di spendersi per Ravenna Coraggiosa portando la loro esperienza nell’uno o nell’altro dei tavoli tematici (dedicati specificamente ad ambiente, sanità, cultura, welfare, scuola, lavoro, diritti e politiche del territorio).

Prima che i rappresentanti di ogni tavolo illustrassero le linee guida emerse dai gruppi di lavoro – ovvero i temi che verranno portati alla riflessione della cittadinanza, nelle prossime settimane – la serata si è aperta con il collegamento video di Elly Schlein, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna e portavoce regionale di Coraggiosa, che ha ringraziato il lavoro di tutti. Quindi l’assessore comunale Gianandrea Baroncini ha aperto i lavori sottolineando le ragioni della scelta di stare all’interno della coalizione che sostiene il candidato sindaco Michele De Pascale: “Dobbiamo battere le destre e farlo da protagonisti di una coalizione progressista. Tutto ciò che è per l’arretramento dei della frontiera dei diritti, dei servizi pubblici, dell’autodeterminazione delle persone, chi costruisce muri invece che inclusione e solidarietà ci dà nuova motivazione. Abbiamo costruito Ravenna Coraggiosa discutendo apertamente, superando le provenienze, cercando di non passare per accordi tra gruppi dirigenti. Seminiamo le nostre speranze lasciando le porte aperte, sperando di incrociare molte altre persone che possano portare il loro contributo di valori, passione e di visione”.

Coraggiosa, ambientalista e femminista: sono questi i tre aggettivi su cui si è posta la sottolineatura per caratterizzare l’identità della giovane formazione politica. E prima di far partire i lavori Baroncini ha ricordato tre persone recentemente scomparse che a vario titolo hanno contribuito alla nascita di Ravenna Coraggiosa: Guglielmo Epifani, Arianna Marchi e Omero Triossi. Fin dai prossimi giorni, l’obiettivo di Ravenna Coraggiosa sarà poi quello di incontrare i cittadini e le cittadine nei mercati, nei luoghi di aggregazione, nelle piazze e al mare: per ogni incontro, verrà piantato simbolicamente un albero sulla piattaforma Treedom.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative, Ravenna Coraggiosa si presenta: "Dobbiamo battere le destre con una coalizione progressista"

RavennaToday è in caricamento