menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni amministrative, vari gruppi guardano alla coalizione De Pascale: "Ma non è detto che ne faremo parte"

Italia in Comune, +Europa, Insieme per Cambiare e Azione sono pronti al confronto con la coalizione De Pascale per le prossime elezioni amministrative, ma si riservano di decidere solo alla fine sull’ingresso in maggioranza

Italia in Comune, +Europa, Insieme per Cambiare e Azione sono pronti al confronto con la coalizione De Pascale per le prossime elezioni amministrative, ma si riservano di decidere solo alla fine sull’ingresso in maggioranza. “Qualche mese fa, dopo aver cercato di interloquire con tutte le forze politiche e civiche che gravitano attorno all'attuale maggioranza, ci siamo trovati seduti attorno a un tavolo virtuale senza nessuna posizione precostituita inerente ad aspetti legati al numero dei voti, al numero di iscritti o alla storia - spiegano dai gruppi politici - Siamo riusciti a fare sintesi grazie a un approccio semplice e condiviso tra partiti che si sono posti a un livello di pari dignità tra interlocutori, dando importanza solamente agli aspetti programmatici e alle proposte concrete fatte per migliorare e arricchire il nostro territorio. Idee e progetti per Ravenna".

"Abbiamo la volontà e l’ambizione di costruire un progetto civico che possa andare oltre alle prossime elezioni amministrative perché riteniamo sia questa la strada da percorrere per fare politica oggi, guardare oltre al perenne presente - continuano - Siamo quindi pronti a sederci al tavolo preannunciato dal sindaco De Pascale perché riteniamo possano esserci le condizioni per contribuire alla costruzione di un programma di governo importante. Il mantra di chi inneggia al "è tutto un disastro" e del "bisogna cambiare tutto" non ci appassiona e lo riteniamo a tutti gli effetti controproducente".

"La nostra partecipazione, però, non significa necessariamente che faremo parte della coalizione a sostegno di Michele De Pascale - precisano - devono esserci determinate condizioni, per farne parte. Ci sono aspetti di metodo e di contenuto che riteniamo debbano essere necessariamente modificati rispetto al passato: è vero che non tutto deve essere ricostruito o azzerato, ma è altrettanto vero che sono diverse le cose che devono cambiare radicalmente. Non è certamente nostra intenzione porre veti, ma vogliamo valutare quale sarà il percorso che vuole essere costruito dal sindaco De Pascale, consapevoli che l'apertura ad altre forze politiche possa essere un valore aggiunto fino a quando non si trasforma in un minestrone confuso e pieno di ambiguità, soprattutto su determinate tematiche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento