Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Elezioni comunali, Donati presenta i primi candidati di Viva Ravenna: "Creeremo un bosco in città"

L'aspirante sindaco per il centrodestra ha presentato i primi due candidati della propria lista, l'amministratrice di condominio Vivian Mazzoni e l'avvocato Lucio Salzano

"C'è la disperata necessità di un pensiero nuovo per rilanciare una città dove si sta bene nonostante il Partito democratico. Una città attenta, non semplice e molto reattiva". Comincia a svelare le sue carte, progetti e candidati l'aspirante sindaco per il centrodestra - con la defezione di Forza Italia e la new entry del Partito dei moderati - a Ravenna Filippo Donati. Entro una decina di giorni, annuncia, saranno pronti programma e coalizione. Comunque le quote rosa saranno più che rispettate. Lunedì mattina Donati ha presentato i primi due candidati della propria lista, l'amministratrice di condominio Vivian Mazzoni e l'avvocato Lucio Salzano.

Il programma, entra più nel dettaglio il candidato sindaco, "ha già una sua forma", attraverso proposte che hanno e avranno "sostenibilità economica, civica e sociale. Troppo facile - aggiunge - fare promesse". Gli argomenti sono davvero tanti, a partire da sanità, in particolare Pronto soccorso e medicina di base, welfare e innovazione: il post Covid sarà "un momento delicato" e c'è "molta diffidenza e disillusione sulla politica", mette in luce Donati. Grande attenzione anche a lavoro e sviluppo economico, dunque porto, logistica e infrastrutture, così come il turismo. Donati in particolare attacca l'amministrazione sul treno di Dante e sulla mancanza di un locale, un "Dante point" dove i turisti possano lasciare i bagagli o riposare. D'altronde, prosegue, "l'amministrazione non mette in fila i processi che fa".

Altri due capitoli del programma riguardano urbanistica e mobilità sostenibile, con un occhio di riguardo per gli appalti sulla manutenzione stradale, e ambiente e centro storico, con il progetto di un bosco in città per il quale sono state contattate due fondazioni di Milano e Firenze. "La nostra lista civica - spiega Donati - dà un'alternativa di scelta fatta da persone che hanno professionalità e vogliono esprimerla". Altri focus riguardano le società partecipate e l'attenzione a campagna, agricoltura, caccia e pesca; il benessere sociale e la maternità; la formazione e la città universitaria, con più servizi per gli studenti e maggiore sostegno alla Fondazione Flaminia. Ancora: sport e tempo libero; innovazione ed economia circolare, con uno sforzo particolare su legalità e sicurezza. "Abbiamo una marea di idee per la città, che nascono dal confronto e dall'esperienza".

Con Donati in lista Viva Ravenna ci saranno appunto Vivian Mazzoni e Lucio Salzano. La prima si dedicherà soprattutto al campo dell'edilizia, dei parchi pubblici e della loro sicurezza; il secondo alle famiglie, con focus sulla sottrazione dei minori e la proposta di creare in merito un istituto comunale di informazione ai cittadini, e ad agroalimentare e sicurezza stradale del forese. La campagna elettorale di Donati prosegue, tra incontri e confronti, anche con i leader dei partiti che lo sostengono Matteo Salvini e Giorgia Meloni, e, sottolinea, "un'ampia possibilità di movimento sul programma". In arrivo, conclude, ci sono "sorprese" sia per i candidati in lista sia per i progetti, per mettere a valore "eccellenze fin qui non sfruttate". (Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, Donati presenta i primi candidati di Viva Ravenna: "Creeremo un bosco in città"

RavennaToday è in caricamento