Elezioni, con De Pascale sindaco il vice sarà il segretario del Pri Eugenio Fusignani

Sicurezza, amministrazione trasparente, difesa dei posti di lavoro nel comparto dell’off shore, occupazione, sostegno a commercio e turismo, infrastrutture e porto, e università sono i punti focali del programma del Pri

Prima manifestazione elettorale del Partito Repubblicano a Ravenna nella sala di Confocommercio intitolata a Secondo Bini per lanciare “Ravenna Città Repubblicana” che sarà il leit motive della campagna elettorale del PRI per le elezioni amministrative. Dopo il saluto del presidente di Confcommercio Ravenna e vice presidente regionale, Mauro Mambelli, ha preso la parola Giannantonio Mingozzi che ha tracciato un consuntivo del proprio operato come vice sindaco della città e lanciato alcuni temi che saranno al centro della campagna elettorale: sicurezza, amministrazione trasparente, difesa dei posti di lavoro nel comparto dell’off shore, occupazione, sostegno a commercio e turismo, infrastrutture e porto, e università.

Dopo i contributi dell’architetto Massimiliano Casavecchia e del giovane stuidente universitario Andrea Vasi, l’intervento del segretario regionale del PRI, Luca Ferrini, ha sottolineato “l’importanza di un’alleanza che pone prospettive per un rlancio di Ravenna e del Pri". Ha preso quindi la parola Michele De Pascale che ha spiegato le ragioni per cui “è importante l’alleanza Pd-Pri, unici “partiti” disposti a metterci la faccia per il futuro del governo della città” ed ha indicato, “nel caso di vittoria della coalizione di centro sinistra, l’attuale segretario del Pri di Ravenna come vice sindaco nella prossima amministrazione.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le conclusioni della manifestazione, affidate proprio al segretario del Pri di Ravenna, hanno sottolineato “l’apprezzamento per le proposte avanzate e l’impegno per aver colto il valore e i valori dei repubblicani nel corso dei 72 anni di ininterrotta presenza nell’assise comunale e per il futuro governo della città". “Dopo l’ampio dibattito vissuto all’interno degli organismi dei rispettivi partiti - ha concluso Fusignani - non si può parlare di continuità, ma di nuova alleanza che vuole e deve garantire a Ravenna, onestà, competenza e idee per il futuro.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico schianto all'incrocio: nell'impatto con un'auto muore sul colpo un centauro

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

  • Il forte vento mette in ginocchio gli alberi, due auto travolte dai tronchi precipitati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento