rotate-mobile
Politica

Europee, la mappa del voto in provincia: le roccaforti del Pd e le "conquiste" di FdI

L'analisi del voto alle elezioni europee nel Ravennate: Pd si conferma primo partito e rafforza il risultato del 2019, ma è tallonato ovunque da FdI che in due comuni riesce a compiere il sorpasso. Cosa potrebbe accadere alle amministrative?

Al termine delle operazioni di spoglio si evidenzia in provincia di Ravenna la netta vittoria del Pd, che si conferma prima potenza del territorio conquistando il 38,11% degli elettori (64.514 voti). Il Partito democratico cresce dunque come percentuale (era al 34,01% nel 2019), ma registra allo stesso tempo un calo numerico di voti (erano infatti 66.759 cinque anni fa), un chiaro sintomo questo dell'affluenza in calo di questa tornata elettorale. Con il 27,18% dei voti (45.999) è Fratelli d'Italia il secondo partito della provincia, ottenendo un incremento notevole rispetto al risultato del 2019 (quando si era fermato al 4,09%), ma comunque in diminuzione rispetto all'allora seconda forza della provincia (la Lega) che aveva ottenuto nel 2019 più del 32%. Molto staccati gli altri partiti. In provincia è il Movimento 5 Stelle la terza forza con il 7,03% (era al 12,88% nel 2019), poi la Lega al 6,15% (crollata rispetto al 32,49% precedente), Alleanza Verdi e Sinistra al 5,87% (che fa meglio di quanto avevano fatto nel 2019 Europa Verde al 2,61% e La Sinistra all'1,72%). Segue Forza Italia al 5,56% che registra un lieve incremento rispetto al 2019 (era al 5,44%), poi troviamo Azione al 3,19%, Stati Uniti d'Europa al 3,16% e Pace Terra Dignità al 2,5%. Sotto all'1% Libertà (0,75%), Alternativa Popolare (0,35%) e Sudtiroler Volkspartei (0,15%).

La diretta delle Europee

Il voto nei singoli comuni

Il Pd fa dunque la parte del leone in gran parte del territorio, pur non risultando primo in tutti i comuni. Vince a Ravenna con il 37,85% delle preferenze (24.153) contro il 25,97% di Fratelli d'Italia (16.573). Seguono Movimento 5 Stelle al 7,91%, Alleanza Verdi e Sinistra al 6,08%, Lega al 5,62%, Forza Italia al 5,26%, Azione al 3,68% Stati Uniti d'Europa al 3,44% e Pace Terra Dignità 2,94%. Il Pd migliora così la sua performance rispetto al 2019, quando si era fermato al 32,98%, raccogliendo però circa mille voti in meno di allora (25.148). Come in provincia si delinea il crollo della Lega (al 31% nel 2019), fagocitata da FdI (poco più del 4% nel 2019). Quasi si dimezza il risultato dei 5 Stelle che cinque anni fa erano al 14%, mentre perde poco Forza Italia (era al 5,32%).

Si registrano sorpassi e controsorpassi in questa tornata elettorale. Il Pd si conferma primo partito ad Alfonsine (47,29% dei voti), Bagnacavallo (40,61%), Conselice (42,24%), Cotignola (43,41%), Faenza (38,84%), Fusignano (43,74%), Lugo (37,79%), Massa Lombarda (42,18%) e Ravenna (37,85%). I dem trionfano però anche a Bagnara di Romagna (37,97%) dove nel 2019 erano finiti alle spalle della Lega (allora primo partito con il 35,70%), torna "rossa" anche Casola Valsenio con il Pd al 40,67% (nel 2019 aveva vinto di misura la Lega al 35%). I dem vincono di misura e strappano al centrodestra pure: Castel Bolognese (Pd al 33,41%), dove nel 2019 si era imposta la Lega sopra al 35%, Cervia (Pd primo con il 34,44%) anche qui strappata alla Lega (che aveva sfiorato allora il 36%), Riolo Terme (Pd oggi al 38,35%), sempre ai danni del Carroccio (nel 2019 al 34%), Russi (Pd oggi al 34,13%) dove vinse la Lega (allora al 35,21%) e Solarolo (Pd oggi al) anche qui spuntandola sulla Lega (che nel 2019 vinse al 36%).

Ma anche il centrodestra si prende delle soddisfazioni. FdI vince e Brisighella (36,99%), dove nel 2019 aveva trionfato la Lega (allora con il 41,25%) e a Sant'Agata sul Santerno (33,19%), ereditando anche qui il primato del Carroccio (che nel 2019 aveva ottenuto il 36,12%). Nel complesso quindi il Pd vince in 16 comuni, contro le 2 vittorie di FdI.

La mappa del voto alle europee 2024 in provincia di Ravenna

In attesa dello spoglio delle amministrative

Aspettando l'avvio dello spoglio delle amministrative (che parte alle 14), si possono comunque tracciare delle proiezioni (da prendere con le molle), riversando i voti delle europee sul possibile esito delle elezioni comunali. In particolare c'è grande interesse per i Comuni sopra i 15mila abitanti: Bagnacavallo, Cervia e Lugo. A Bagnacavallo, dove il Pd ha stravinto con il 40,61% dei voti, sono tre i possibili candidati sindaco:  Matteo Giacomoni (centrosinistra), Diletta Principale (sostenuta dai principali partiti di centrodestra) e Maurizio Bragonzoni (sostenuto dal progetto civico di Area Liberale). Qui il candidato del centrosinistra Giacomoni potrebbe già vincere al primo turno se potesse contare sui voti incassati alle europee da Movimento 5 Stelle (6,79%) Alleanza Verdi e Sinistra (6,66%) e di altre forze come Pri, Azione, +Europa e Italia Viva comprese nelle liste Stati Uniti d'Europa (2,76%) e Azione (2,75%).

A Cervia è invece scontro a due fra  Mattia Missiroli (candidato del centrosinistra) e Massimo Mazzolani (centrodestra). A Cervia le forze del centodestra sommate equivalgono al 45,76% alle europee (FdI 32,09%, Lega 6,97%, Forza Italia 6,70%), mentre il centrosinistra potrebbe contare su un complessivo di 51,21% (Pd 34,44%, Movimento 5 Stelle 6,11%, Alleanza Verdi e Sinistra 5,43%, Stati Uniti d'Europa 2,90%, Azione 2,33%). 

Infine a Lugo sono ben quattro gli sfidanti alla carica di sindaco: Elena Zannoni (centrosinistra), Francesco Barone (centrodestra), Enrico Randi (lista civica Noi con Enrico Randi), e Secondo Valgimigli (lista I Comunisti). Qui l'analisi si fa ancor più complessa considerando le diverse forze in campo. Focalizzandosi sulle principali coalizioni, il centrosinistra potrebbe ricevere i voti incassati alle europee da Pd, Movimento 5 Stelle, Alleanza Verdi e Sinistra Stati Uniti d'Europa e Azione (un complessivo da 54,92%). Il centrodestra invece punta sui voti europei di Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia (nel complesso 41,58%), ma nel conto finale risulteranno decisivi anche i voti delle varie liste civiche e la possibilità (non così remota) di un voto "disgiunto" tra europee e amministrative.

I dati definitivi delle europee 2024 in tutti i comuni

DATO DEFINITIVO DI RAVENNA
Concluso lo spoglio nel comune di Ravenna. Pd in netta dominanza con il 37,85% delle preferenze (24.153) contro il 25,97% di Fratelli d'Italia (16.573). Poi Movimento 5 Stelle al 7,91%, Alleanza Verdi e Sinistra al 6,08%, Lega al 5,62%, Forza Italia al 5,26%, Azione al 3,68% Stati Uniti d'Europa al 3,44% e Pace Terra Dignità 2,94%.

DATO DEFINITIVO DI  ALFONSINE
Ad Alfonsine stravince il Pd con il 47,29% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 23,11%, Movimento 5 Stelle al 6,93%, Lega al 5,70%, Forza Italia al 4,58%, Alleanza Verdi e Sinistra al 4,41%, Stati Uniti d'Europa 2,42%, Pace Terra Dignità 2,07% e Azione 1,99%. 

DATO DEFINITIVO DI BAGNACAVALLO
A Bagnacavallo stravince il Pd con il 40,61% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 25,31%, Movimento 5 Stelle al 6,79%, Alleanza Verdi e Sinistra al 6,66%, Lega al 5,73%, Forza Italia al 5,13%, Pace Terra Dignità al 2,81%, Stati Uniti d'Europa al 2,76% e Azione al 2,75%. 

DATO DEFINITIVO DI BAGNARA
Anche a Bagnara di Romagna vince il Pd con il 37,97% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 27,64%, Movimento 5 Stelle al 7,57%, Forza Italia al 6,76%, Lega al 6,55%, Alleanza Verdi e Sinistra al 4,91%, Azione 3,48%, Pace Terra Dignità 2,15% e Stati Uniti d'Europa 1,74%. 

DATO DEFINITIVO DI BRISIGHELLA
A Brisighella si impone invece Fratelli d'Italia con il 36,99% dei voti, superando il Pd fermo a quota 31,18%. A seguire Lega 8,13%, Alleanza Verdi e Sinistra 5,63%, Forza Italia 5,26%, Movimento 5 Stelle 5,26%, Azione 2,42%,  Stati Uniti d'Europa 2,39% Pace Terra Dignità 1,76%. 

DATO DEFINITIVO DI CASOLA VALSENIO
Vince il Pd a Casola Valsenio con il 40,67% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 32,55%, Movimento 5 Stelle al 5,77%, Lega al 5,69%, Forza Italia al 4,32%, Alleanza Verdi e Sinistra al 3,41%, Stati Uniti d'Europa 3,03%, Azione 2,20% e Pace Terra Dignità 1,75%. 

DATO DEFINITIVO DI CASTEL BOLOGNESE
A Castel Bolognese il Pd con il 33,41% dei voti è davanti a Fratelli d'Italia al 32,88%, seguiti da Forza Italia al 7,16%, Lega al 6,61%, Movimento 5 Stelle al 6,38%, Alleanza Verdi e Sinistra al 5,41%, Azione al 2,67%, Stati Uniti d'Europa al 2,49% e Pace Terra Dignità all'1,8%.

DATO DEFINITIVO DI CERVIA
A Cervia il Pd vince con il 34,44% dei voti, seguito a stretta distanza da Fratelli d'Italia al 32,09%, Lega al 6,97%, Forza Italia al 6,70%, Movimento 5 Stelle al 6,11%, Alleanza Verdi e Sinistra al 5,43%, Stati Uniti d'Europa 2,90%, Azione 2,33%, Pace Terra Dignità 1,98%. 

DATO DEFINITIVO DI CONSELICE
Netta la vittoria del Pd a Conselice con il 42,24% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 24,95%, Movimento 5 Stelle al 8,17%, Lega al 7,86%, Forza Italia al 5,25%, Alleanza Verdi e Sinistra al 4,32%, Stati Uniti d'Europa 2,33%, Azione 1,76% e Pace Terra Dignità 1,54%. 

DATO DEFINITIVO DI COTIGNOLA 
Si impone il Pd anche a Cotignola con il 43,41% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 27,48%, Lega al 6,25%, Movimento 5 Stelle al 5,21%, Forza Italia al 5,09%, Alleanza Verdi e Sinistra al 4,94%, Azione 2,20% Stati Uniti d'Europa 2,17%, e Pace Terra Dignità 1,96%. 

DATO DEFINITIVO DI FAENZA
Vittoria ampia del Pd a Faenza con il 38,84% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 25,29%, Alleanza Verdi e Sinistra al 6,93%, Movimento 5 Stelle al 6,32%, Lega al 6,01%, Forza Italia al 5,54%, Azione 3,96%, Stati Uniti d'Europa 3,64%, e Pace Terra Dignità 2,33%. 

DATO DEFINITIVO DI FUSIGNANO
Anche a Fusignano si impone il Pd con il 43,74% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 24,72%, Movimento 5 Stelle al 7,09%, Lega al 6,26%, Alleanza Verdi e Sinistra al 5,19%, Forza Italia al 4,50%, Azione 2,16%, Pace Terra Dignità 2,13% e Stati Uniti d'Europa 2,05%. 

DATO DEFINITIVO DI LUGO
A Lugo vince il Pd con il 37,79% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia con il 28,81%, poi la Lega al 6,71%, Forza Italia al 6,06%, Movimento 5 Stelle al 5,64%, Alleanza Verdi e Sinistra 5,44%, Stati Uniti d'Europa 3,11%, Azione 2,94% e Pace Terra Dignità 2,21%. 

DATO DEFINITIVO DI MASSA LOMBARDA
Si impone il Pd anche a Massa Lombarda dove raccoglie il 42,18% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 24,43%, Movimento 5 Stelle al 8,31%, Lega al 6,46%, Alleanza Verdi e Sinistra al 5,74%, Forza Italia al 4,37%, Pace Terra Dignità 2,36%, Stati Uniti d'Europa 2,34% e Azione 2,31%. 

DATO DEFINITIVO DI RIOLO TERME
Anche a Riolo Terme vince il Pd, con il 38,35% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 28,37%, Movimento 5 Stelle al 7,12%, Forza Italia al 5,78%, Alleanza Verdi e Sinistra al 5,70%, Lega al 4,82%, Stati Uniti d'Europa 4,11%, Azione 2,43% e Pace Terra Dignità 2,18%.

DATO DEFINITIVO DI RUSSI
A Russi il Pd stacca tutti con il 34,13% delle preferenze, seguito da Fratelli d'Italia al 29,14%, Movimento 5 Stelle al 7,15%, Forza Italia e Lega pari merito al 6,78%, Alleanza Verdi e Sinistra al 5,5%, Stati Uniti d'Europa al 3,26%, Azione al 3,17% e Pace Terra Dignità al 2,87%.

DATO DEFINITIVO DI SANT'AGATA SUL SANTERNO
Concluso lo spoglio a Sant'Agata sul Santerno dove si impone Fratelli d'Italia con il 33,19% dei voti, insegue il Pd che si ferma al 28,84%, poi Movimento 5 Stelle al 9,68%, Forza Italia al 6,39%, Lega al 6,11%, Alleanza Verdi e Sinistra al 5,82%, Azione 3,37% Stati Uniti d'Europa 2,53%, e Pace Terra Dignità 2,04%.

DATO DEFINITIVO DI SOLAROLO
A Solarolo vince il Pd con il 34,97% dei voti, seguito da Fratelli d'Italia al 28,37%, Forza Italia al 7,20%, Lega al 7,15%, Movimento 5 Stelle al 6,42%, Alleanza Verdi e Sinistra al 4,26%, Pace Terra Dignità 3,67%, Stati Uniti d'Europa 3,62% e Azione 3,25%. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee, la mappa del voto in provincia: le roccaforti del Pd e le "conquiste" di FdI

RavennaToday è in caricamento