rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Politica

Elezioni, Francesconi (Pri) conclude la sua campagna elettorale al circolo Endas Mameli

“È stata una campagna che mi ha saputo dare energia – ha sottolineato la stessa Chiara Francesconi nel suo intervento – e spero di aver trasmesso la stessa energia alla mia città"

Si è conclusa la campagna elettorale di Chiara Francesconi, candidata alle prossime amministrative del Comune di Ravenna per il Pri in programma domenica 3 e lunedì 4 ottobre 2021. Ad ospitare l’appuntamento conclusivo della campagna per il Comune di Ravenna è stato il Circolo Endas Mameli nel Borgo San Rocco, in occasione di un incontro informale pensato come ultima stazione di un mese di intenso, ricco di spunti e di programmi.

Al fianco della candidata, oltre a Stefano Ravaglia, coordinatore del Comitato Elettorale pro Francesconi, anche il poeta Nevio Spadoni e lo storico Mauro Mazzotti che hanno intrattenuto amici e sostenitori con alcuni racconti sulle radici del Borgo San Rocco, e storie e ricordi di una Ravenna spesso dimenticata, ma per questo non meno importante di quella che tutti immaginano per il futuro.

“È stata una campagna che mi ha saputo dare energia – ha sottolineato la stessa Chiara Francesconi nel suo intervento – e spero di aver trasmesso la stessa energia alla mia città. Una campagna impegnativa e condensata in poche settimane nelle quali, inevitabilmente, abbiamo dovuto scegliere quali argomenti affrontare con attenzione e consapevolezza, senza lasciarsi andare al pressapochismo. Ho voluto chiudere la campagna e una bella serie di forum nel borgo per evidenziare quanto sono importanti i borghi attorno al centro storico e quanto rischiano di rimanere schiacciati fra le necessità, anch’esse ineludibili, del centro storico e del forese. In questa fase storica, i borghi rischiano di essere penalizzati nei loro tesori che non sono solo tesori in termini di attività commerciali e di socializzazione, ma sono anche il loro patrimonio di umanità”.

Chiara Francesconi ricorda poi i dibattiti pubblici organizzati nelle ultime settimane: “Nel corso di questa campagna ho voluto creare le occasioni per confronti costruttivi in grado di suggerire soluzioni grazie agli interventi di ospiti prestigiosi e competenti, partendo dalla sanità e chiudendo con l’ambiente in chiave di riqualificazione attraverso il patrimonio umano del quale disponiamo. Nel mezzo, basandomi anche sulle mie competenze lavorative, abbiamo prestato attenzione all’alta formazione artistica, anello di congiunzione fra cultura e istruzione. Impegnarsi sulla cultura significa investire sui nostri giovani e sulla città come polo attrattivo. Vedo la necessità di trasformare la cultura in cultura d’azienda e credo che Ravenna sia pronta ad essere una grande azienda culturale capace di connettere settori del turismo più specifici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Francesconi (Pri) conclude la sua campagna elettorale al circolo Endas Mameli

RavennaToday è in caricamento