Elezioni, il Popolo della Famiglia: "Siamo l'unica speranza per il futuro"

Stefano Gardini, candidato all'uninominale per la Camera con il Popolo della Famiglia, tira le somme della campagna elettorale a tre giorni dalle elezioni

"Siamo giunti al termine di una campagna elettorale in cui si è parlato di tutto e del suo contrario, ma i temi etici sono rimasti al margine". Stefano Gardini, candidato all'uninominale per la Camera con il Popolo della Famiglia, tira le somme della campagna elettorale a tre giorni dalle elezioni. "Il Popolo della Famiglia, nato proprio per rovesciare questa deriva, ha posto al centro dell’agenda politica questi semplici temi: la tutela della vita dal concepimento alla fine naturale, la dignità di ogni persona, qualsiasi sia la sua condizione, la tutela dei più deboli - bambini, anziani, disabili, emarginati, ‘invisibili’. Crediamo che solo recuperando questi valori, che storicamente sono appartenuti alla nostra società e che oggi stiamo perdendo, possiamo tornare a respirare aria pulita, possiamo tornare a crescere, possiamo tornare a essere un paese realmente vicino alle necessità dei più deboli, che non si ammanta solo di una falsa e ipocrita solidarietà, abbandonando i veri bisognosi al loro destino. Il recupero dei valori della famiglia, profondamente radicati nella nostra società e oggi minati, è oggi l’unica speranza di un futuro roseo: famiglia vuol dire bambini, miglior welfare del mondo, sicuro rifugio nelle avversità, amore, economia, società, solidarietà. Solo scegliendo la famiglia salveremo l’Italia dagli avvoltoi che l’hanno già quasi spolpata e che ora vogliono dare l’ultimo colpo coi loro becchi adunchi e rapaci. Pensateci e scegliete chi sulla famiglia non ha dubbi, chi ne fa il proprio nome, chi la promuove fin dalla sua nascita".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza "cintura": si varcano i confini dei comuni solo per motivi strettamente necessari

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, la crescita non si ferma: 22 nuovi casi e 3 decessi nel ravennate

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Trema la terra: avvertita una scossa di terremoto a Cervia

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

Torna su
RavennaToday è in caricamento