rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Politica

Elezioni, in Emilia Romagna 3,5 milioni di elettori per le Europee e oltre 2 milioni per le Amministrative

Oltre a 225 primi cittadini saranno eletti anche 3.026 consiglieri comunali

Emilia-Romagna al voto. Sabato 8 e domenica 9 giugno tutti gli elettori emiliano-romagnoli sono chiamati alle urne per scegliere i propri europarlamentari e in 225 Comuni si voterà anche per rinnovare sindaci e consigli comunali. Seggi aperti sabato 8 dalle ore 15 alle 23 e domenica 9 dalle 7 alle 23.

Andranno al voto per il rinnovo del sindaco e dei Consigli comunali oltre 2 milioni di elettori che potranno votare in 2.570 sezioni. Oltre a 225 primi cittadini saranno eletti anche 3.026 consiglieri comunali. Nella stessa tornata in tutti i 330 comuni emiliano-romagnoli poco meno di 3,5 milioni di elettori, in 4.529 sezioni, sono chiamati a eleggere il nuovo Parlamento europeo.

Dati, elaborazione statistiche, notizie e curiosità possono essere consultate sul sito della Regione Emilia-Romagna dedicato alle elezioni, realizzato dall'Agenzia di informazione e Ufficio stampa della Giunta in collaborazione con l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. E da lunedì online i risultati delle elezioni europee e amministrative in Emilia-Romagna. Disponibile il collegamento con la Banca dati elettorale (Bde) dell’Assemblea legislativa, contenente i risultati delle precedenti tornate. 

Le operazioni di scrutinio per le europee inizieranno domenica 9 giugno appena concluse le votazioni, mentre lo scrutinio per le elezioni comunali avrà inizio lunedì 10 giugno alle ore 14.

Elezioni Europee

In tutti i 330 comuni della regione si voterà per eleggere il nuovo Parlamento europeo. Si recheranno alle urne 3.499.924 elettori (1.704.571 uomini e 1.795.353 donne). L’Italia eleggerà 76 euro-deputati su un totale di 720. L’Emilia-Romagna è inserita nella Circoscrizione Nord-Est (con anche Veneto, Trentino-Alto Adige e il Friuli-Venezia Giulia) che elegge 15 eurodeputati.

Gli studenti fuori sede che votano in Emilia-Romagna sono 793. Sono 192.469 (99.144 uomini e 93.325 donne) i maggiorenni emiliano-romagnoli che potranno votare per la prima volta per i membri del Parlamento europeo: di questi, 130 voteranno in sezioni istituite negli altri Stati membri dell’Ue.

In corsa 12 liste: donne (82) e uomini (84) quasi in egual numero. I candidati hanno una età compresa tra i 45 e 59 anni: l’età media è di 51,6 anni e il più giovane è un ventiseienne, mentre il più anziano ha 93 anni. Sul totale, 166, quasi tutti sono candidati (150) nella sola Circoscrizione Nord-Est, mentre 16 sono pluricandidati, ovvero 10 in 2-4 circoscrizioni, e 6 in tutte 5.

Elezioni Amministrative

Sono 2.059.995 gli elettori chiamati alle urne in 225 Comuni: è stato escluso dal voto amministrativo il Comune di San Prospero nel modenese. In Emilia-Romagna i maggiorenni che votano per la prima volta alle amministrative sono 39.129 (20.137 uomini e 18.992 donne). Dei 225 Comuni al voto, 35 hanno oltre 15mila abitanti e tra questi anche 5 capoluoghi di provincia: Modena, Reggio Emilia, Ferrara, Cesena e Forlì (nelle 5 città, 26 i candidati sindaco in corsa, 6 sono donne).  

Per i centri sopra i 15mila abitanti, qualora nessun candidato sindaco raggiungesse la soglia della maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno), si tornerà a votare domenica 23 giugno dalle 7 alle 23 e lunedì 24 dalle 7 alle 15, per scegliere con il ballottaggio tra i due candidati che al primo turno avranno ottenuto il maggior numero di voti.

Nel bolognese sono chiamati alle urne i cittadini di 45 Comuni su un totale di 55, di cui 10 con oltre 15mila abitanti (Molinella, Medicina, Pianoro, Castel Maggiore, Zola Predosa, Castel San Pietro Terme, Castenaso, Valsamoggia, San Lazzaro di Savena e Casalecchio di Reno). Insieme a 45 nuovi primi cittadini si eleggeranno anche 632 consiglieri comunali. Sono 476 le sezioni elettorali a disposizione.

Nel ferrarese sono 13 su 21 i Comuni alle urne: oltre al capoluogo Ferrara, tra i comuni di grosse dimensioni anche Copparo e Argenta. Con i nuovi 13 sindaci si dovranno eleggere anche 180 consiglieri comunali. Nella provincia di Forlì-Cesena chiamati alle urne gli elettori di 20 Comuni su 30: tra questi solo Forlì, Cesena e Savignano sul Rubicone hanno più di 15mila abitanti. Da eleggere, oltre a 20 sindaci, anche 284 consiglieri comunali.

Nel modenese vanno al rinnovo 31 Comuni su 47. Di questi, 10 superano i 15mila abitanti e oltre al capoluogo, la città di Modena, sono Soliera, Nonantola, Maranello, Fiorano Modenese, Mirandola, Castelfranco Emilia, Formigine, Sassuolo e Carpi. Con i 31 nuovi primi cittadini da eleggere anche 458 consiglieri comunali. Nel parmense sono 27, su 44, i Comuni al voto di cui solo Fidenza con oltre 15mila abitanti. Assieme a 27 nuovi sindaci da eleggere anche 326 consiglieri comunali. Nel piacentino rinnovo per 28 comuni su 46: da eleggere anche 312 consiglieri comunali.

Al voto nel ravennate 14 Comuni su 18 tra cui 3 oltre i 15mila abitanti (Bagnacavallo, Cervia e Lugo): da eleggere con i sindaci anche 196 consiglieri comunali. Sono 31 su 42 i Comuni del reggiano chiamati alle urne. Oltre il capoluogo, Reggio Emilia, superano i 15mila abitanti anche Casalgrande e Scandiano. Con i nuovi 31 sindaci saranno da eleggere 434 consiglieri comunali. Infine, nel riminese 16 su 27 i Comuni al voto, con soli due centri oltre i 15mila abitanti (Bellaria-Igea Marina e sant’Arcangelo di Romagna). Da eleggere anche 192 consiglieri comunali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, in Emilia Romagna 3,5 milioni di elettori per le Europee e oltre 2 milioni per le Amministrative

RavennaToday è in caricamento