Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Elezioni, la PrimaveRa di Ancarani: presentata la lista che sostiene il candidato sindaco di Forza Italia

Ancarani, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, ha anche anticipato le date delle elezioni durante la conferenza stampa: "3-4 ottobre 2021, anche se ancora manca il decreto del Governo in merito e quindi non è ufficiale"

PrimaveRA. Questo il nome della lista, "né civica né partitica", che sosterrà Alberto Ancarani a sindaco di Ravenna alle prossime elezioni amministrative nel comune bizantino. Ancarani, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, ha anche anticipato le date delle elezioni durante la conferenza stampa: "3-4 ottobre 2021, anche se ancora manca il decreto del Governo in merito e quindi non è ufficiale".

"La nostra campagna elettorale è partita in ritardo - dice Ancarani, candidato a sostituire Michele De Pascale alla guida del comune ravennate - però faremo tutto il possibile per colmare questo gap rispetto agli altri. Non partiamo favoriti, ma ci faremo sentire. Stiamo completando la lista a mio sostegno, al momento non siamo in grado di presentarla perché la stiamo definendo e ci stiamo attrezzando per una condivisione più ampia di questo progetto"

Durante la conferenza stampa sono intervenute anche Roberta Mingozzi, appena uscita dalla Lega e che sarà la capolista di PrimaveRA Ravenna, e Samantha Tardi, capogruppo di CambieRà in consiglio comunale, e che curerà il coordinamento della campagna elettorale di Ancarani. Ed entrambe non condividono la scelta di partecipare alle elezioni con il centrodestra diviso: "Alle elezioni del 2016 restare uniti fu la scelta giusta per portare il candidato del centrosinistra al ballottaggio. La decisione della Lega e di Fdi di candidare Filippo Donati è incomprensibile"

"Volevamo chiamarla "Ravenna alla Coque" ha detto simpaticamente Samantha Tardi, in riferimento a quando lei e l'amico Ancarani tentarono di cuocere un uovo sul pavimento di piazza Kennedy per dimostrare quanto fosse rovente la nuova piazza; una provocazione dopo le tante critiche portate avanti in prima persona sulla realizzazione della piazza. “Ho sempre creduto in Alberto e ne ho sempre riconosciuto coerenza, lealtà nei rapporti personali e politici e il fatto di essere una persona concreta - ha detto poi Tardi - Terminata questa legislatura non mi ricandiderò e non tornerò ad avere ruoli politici. Stiamo assistendo ad una campagna elettorale che è solo dell’esserci e dell’apparire, per questo mi fermo: è un mondo nel quale non mi riconosco più”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, la PrimaveRa di Ancarani: presentata la lista che sostiene il candidato sindaco di Forza Italia

RavennaToday è in caricamento