Politica

Elezioni, Lorenzo Ferri è il candidato sindaco del Partito Comunista: "Così ripartirà Ravenna"

"I nostri temi sono quelli per una scuola e per una sanità pubblica", evidenzia

È cominciata alla presenza di Marco Rizzo la campagna elettorale per il Partito Comunista a Ravenna, con Lorenzo Ferri, 19 anni, studente e candidato sindaco per il Partito Comunista. "I nostri temi sono i temi dei lavoratori, delle case popolari, della lotta alle privatizzazioni dei servizi pubblici, della redistribuzione della ricchezza, per fare pagare la crisi a chi ha fatto profitto in questi anni sulla pelle dei lavoratori, nonostante il Covid-19 e tagliando i costi per la sicurezza sul lavoro", esordisce

"I nostri temi sono quelli per una scuola e per una sanità pubblica, contrastando le privatizzazioni o esternalizzazione selvagge di servizi volute dal Pd in nome del profitto di pochi, utilizzando la formula delle Cooperative, guidate da amici della classe politica che sfruttano i lavoratori in cambio di voti alle elezioni - prosegue -. I nostri temi sono quelli del sociale, di una riqualificazione vera dei quartieri popolari di Ravenna, partendo dalla Darsena, espropriando i terreni e gli stabili privati ai proprietari privati per ridare alla comunità una spazio che gli appartiene, sempre avendo presente l'interesse pubblico. Non pensiamo ad un ambiente in cui predomina il profitto privato, bensì aree verdi, biblioteche, centri culturali, aree giochi per i bambini, aree adibiti a pub-ristoro date in gestione a giovani".

"I nostri temi sono quelli dello sport popolare, non agonistico e che promuova uno stile di vita sano - prosegue -. Investimenti e agevolazioni non andranno ai privati o ai grandi club, ma a associazioni sportive che promuovano gli sport per i giovani, a iniziative di sport popolare e gratuito, per gli studenti - come i Giochi della Gioventù - e per tutti i cittadini che amano il movimento fisico. Promuoveremo un weekend dello sport Popolare, gratuito e aperto a tutti, in nome della socialità e di uno stile di vita sano".


Conclude: "Il Partito Comunista è il partito dei lavoratori, che difende gli interessi della classe lavoratrice e promuove una politica contro il profitto privato e a favore dell'interesse comune. A Ravenna ripartiamo da qui. Per una rinascita del Partito Comunista, del partito dei lavoratori, unica vera forza di opposizione capace di opporsi alle politiche disastrose neoliberiste del Partito Democratico di De Pascale, il partito della Ztl, del grande capitale, della Confindustria romagnola, difensore integerrimo degli interessi e del profitto privati, a scapito dei lavoratori e dei servizi per la collettività".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Lorenzo Ferri è il candidato sindaco del Partito Comunista: "Così ripartirà Ravenna"

RavennaToday è in caricamento