rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Elezioni, Mingozzi e Casano (Primavera): "Per i lidi ravennati sevono manutenzione e cura"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

A pochi giorni dalla chiusura della stagione balneare già si respira nei Lidi aria di abbandono e trascuratezza. Non è più accettabile che per l’Amministrazione esistano “figli” e “figliastri”, tutti i territori devono avere pari dignità, i nostri lidi, devono avere un occhio in più rispetto la città in quanto prima dei turisti vengono i residenti. Ci giungono continue segnalazioni da parte di residenti, in particolare dei Lidi Nord, ed è da queste segnalazioni che giungono le nostre proposte programmatiche.

Occorre potenziare il servizio di trasporto locale: Proponiamo di  implementare il trasporto pubblico verso la città durante la stagione invernale, Da Marina Romea, ad esempio, raggiungere Ravenna di domenica pomeriggio in inverno è impossibile, così come in estate invece occorrerebbe realizzare un parcheggio, all’inizio di Porto Corsini dove attualmente si trova la cassa di colmata, scambiatore con servizio di navette green così da poter raggiungere le spiagge dei 3 lidi senza mandare in tilt il traffico locale o parcheggiare alle bene e meglio come succede tutte le estati, creando disagio ai residenti. 

Per i residenti di Porto Corsini e Marina Romea, proponiamo inoltre che venga dato seguito alla realizzazione di una struttura sportiva per la promozione dello sport di base, che possa essere utilizzata anche dagli studenti della scuola primaria, anche nelle forme di una tensostruttura. Una possibile collocazione di tale struttura potrebbe essere nell'area adiacente a Cavallo Felice, tra Porto Corsini e Marina Romea. Lo stesso Consiglio Territoriale del Mare ne aveva chiesto all'amministrazione la realizzazione, di cui però al momento non si sa nulla.

Per quanto riguarda i Lidi Sud, auspichiamo che venga davvero realizzata la Casa della Salute a Marina di Ravenna, e non sia solo una proposta da campagna elettorale. Altra grossa problematica su tutti i Lidi è la manutenzione delle strade e dei marciapiedi. La maggior parte dei dissesti, talvolta molto gravi, sono da imputare all’apparato radicale delle alberature, soprattutto dei pini. L’attuale progetto di bonifica da radici di strade e marciapiedi è inefficace. Occorre trovare altre soluzioni, come le gabbie contenitive per le radici. Non stiamo parlando di futurismo, ma di modalità già utilizzate in altre parti d’Italia e d’Europa, ma fino ad oggi è stato più facile utilizzare espedienti pur di non riasfaltare o per rattoppare alla bene e meglio.

In generale per tutti i Lidi chiediamo a gran voce manutenzione e cura! L’Assessorato all Prevenzione del Degrado proposto dal nostro candidato Sindaco Alberto Ancarani si deve occupare, ad ampio raggio, della cura del territorio, dallo sfalcio, alla manutenzione del verde, all’implementazione della cartellonistica turistica, dal restyling degli arredi urbani e del problema zanzare che quest’anno è stato più imbarazzante del solito.

Infine, per quanto concerne il Turismo occorre urgentemente ripensare e riprogrammare il rilancio turistico dei Lidi, tutti e 9. Turismo non solo balneare. Sui Lidi infatti sussistono diverse testimonianze storiche che attualmente sono poco valorizzate perché lasciate in mano a singole associazioni. Si pensi al percorso dei bunker di Punta Marina e di Marina di Ravenna, ma anche all’Isola degli Spinaroni. Perché non pensare di creare un unico percorso “museale” a cielo aperto, magari collegato alle realtà museali della città? Sarebbero da rivalutare anche i percorsi naturalistici. Le proloco devono avere un budget rendicontato, per la realizzazioni di eventi estivi ed invernali affinchè anche a Natale nei lidi non si debba respirare aria di angoscia e di oscurità. Per quanto riguarda il terminal crociere recentemente presentato ribadiamo la necessità di rivedere e studiare bene il piano mobilità e del traffico, auspicando peraltro che l’imminente inizio dei lavori, con la chiusura del ponte della Baiona, non rappresenti per i residenti dei lidi nord l’inizio di un incubo. 

Roberta Mingozzi e Dennis Casano - Primavera Ravenna

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Mingozzi e Casano (Primavera): "Per i lidi ravennati sevono manutenzione e cura"

RavennaToday è in caricamento