menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni politiche, ecco chi si mette in gioco alle Parlamentarie M5S per il Ravennate

Ogni iscritto potrà esprimere tre preferenze per i candidati nel proprio collegio plurinominale alla Camera e tre per quelli nel proprio collegio plurinominale al Senato

Le elezioni politiche del 4 marzo 2018 sono sempre più vicine e anche nel Movimento 5 stelle è tempo di scegliere chi candidare. Martedì 16 e mercoledì 17 gennaio, dalle 10 alle 21, si svolgono le consultazioni online per le Parlamentarie M5s. Ogni iscritto potrà esprimere tre preferenze per i candidati nel proprio collegio plurinominale alla Camera e tre preferenze per quelli nel proprio collegio plurinominale al Senato. Alle parlamentarie M5s possono partecipare tutti gli iscritti alla nuova associazione Movimento 5 Stelle con documento certificato. 

“Nel caso si creasse per la grande partecipazione l’effetto di coda virtuale ai seggi nelle ultime ore che potrebbe causare difficoltà ad accedere al sito – ha spiegato Beppe Grillo in un post - la scadenza sarà prorogata e sarà possibile votare fino alle 14 di giovedì 18 gennaio. In ogni caso si suggerisce di non aspettare all’ultimo per votare”. E in effetti pare che qualche problema sulla piattaforma ci sia stato: Persone che si erano candidate e non si ritrovano nella piattaforma, altri che al contrario non hanno inviato la loro candidatura ma sono comunque presenti e difficoltà negli accessi online.

Tra i candidati per il Parlamento qualche giorno fa ha annunciato la sua candidatura il ravennate Pietro Vandini, che però non risulterebbe presente sulla piattaforma. La lista ufficiale dei candidati a 5 stelle per le elezioni verrà resa pubblica solo dopo la fine delle consultazioni online, in quanto - in modo non proprio trasparente - il movimento non vuole divulgare i nomi di chi intende correre per un posto in Parlamento sotto le insegne del M5S. E' anche vero che questi nomi sono però accessibili a migliaia di persone e in diversi, inevitabilmente, per chiedere il voto si stanno palesando. Tra i primi possibili candidati della provincia di Ravenna ci sarebbero Roberta Babini, Vittorio Cassarini (libero professionista), Paolo Contuzzi (libero professionista), Vittorio D'Alleva (operaio), Igor Gallonetto (avvocato), Graziano Garavini (impiegato), Fabio d'Accampo (insegnante), Gabriele Ghinassi (libero professionista), Dante Marangoni (libero professionista), Sandro Nanni (imprenditore), Cinzia Pasi, Paolo Petrarolo (impiegato), Pasquale Piccoli (dipendente pubblico), Mauro Salerno (impiegato), Giuliano Schiano (pensionato), Paolo Stiuso (operaio), Giovanni Suprani (artigiano), Stefania Suzzi, Gianmarco Tomiati ed Eros Zalambani (dipendente pubblico) al Senato. Per la Camera emergono i nomi di Daniele Angeli (dipendente pubblico), Fabio Cavatorta (operaio), Francesca Savelli (impiegata) e Matteo Valli (impiegato).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: esiste davvero il giorno più triste dell'anno?

Utenze

Chiedere la rettifica della bolletta, come e quando si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento