menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni regionali, Corsini (Pd): "Difendere la qualità dei nostri prodotti agricoli in Europa"

"Gli agricoltori, in questo particolare, hanno ancora più bisogno che la politica, l’amministrazione pubblica gli sia vicino"

Per l’agricoltura romagnola il 2019 non è stato un anno splendido. Produzioni ridotte, prezzi non remunerativi, mercati difficili, imprese in calo. "Per questo gli agricoltori, in questo particolare momento dove i cambiamenti climatici, la cimice asiatica, i mercati che sono sempre più complessi e spesso pieni di merce di scarsa qualità e a basso prezzo, hanno ancora più bisogno che la politica, l’amministrazione pubblica gli sia vicino", commenta l’assessore Andrea Corsini, candidato alle elezioni regionali del 26 gennaio per il Partito Democratico.

“Per questo credo che sia fondamentale inserire nella nuova Pac 2021-27 la specificità delle cooperative braccianti, che non possono essere parificate, anche se hanno molti ettari, a grandi imprese agricole private visto che si tratta di centinaia di braccianti associati, che rappresentano un’identità collettiva - continua Corsini - Dobbiamo essere presenti e propositivi in Europa, dove nei prossimi mesi si prenderanno decisioni cruciali sulla Pac 2021-2027. E noi dobbiamo difendere e pretendere di includere le politiche che interessano a noi come Regione, che produciamo prodotti di qualità Dop e Igp, tracciati e salubri, noti in tutto il mondo. Dobbiamo fare ulteriori passi avanti, grazie alla digitalizzazione, percorrendo la strada della semplificazione burocratica. Già molto è stato fatto: infatti come Regione abbiamo avviato la transizione del fascicolo aziendale nella forma digitale grafica. Ora bisogna collegare le basi dati della pubblica amministrazione per alleggerire la burocrazie in materia di verifiche di regolarità contributiva e fiscale. Infine vanno rafforzati gli investimenti in ricerca e innovazione per diffondere le buone pratiche per essere resilienti al cambiamento climatico. Per fare questo bisogna continuare a perseguire la politica che è stata tracciata in questi anni a livello regionale ed essere una Regione forte in Europa, come siamo stati in questi anni di governo di Stefano Bonaccini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento