menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni a Russi, Andrea Flamigni incontra i cittadini di San Pancrazio: "Le frazioni vanno tutelate"

Flamigni ha presentato i principi ispiratori della lista ("salute, ambiente, sicurezza, lavoro e trasparenza")

“Il cambiamento deve partire dal dialogo con tutti i cittadini e anche le frazioni vanno tutelate, servono risposte adeguate e concrete ai problemi del territorio”. Andrea Flamigni, candidato sindaco della lista civica Russi Libera e Sicura, mercoledì sera ha incontrato i cittadini di San Pancrazio. All’incontro sono intervenuti sui temi più sentiti del territorio anche Franco Bendandi (Presidente associazione culturale "La Grama" di S. Pancrazio), Daniele Fuschini (ex Vigile del Fuoco), Piergiorgio Bentini (insegnante di Italiano), che stanno collaborando attivamente con la lista civica "Russi Libera e Sicura" per la stesura del programma che procede in questi giorni e Martino Mazzoli, operaio e consigliere della lista "Libera Russi". 

Flamigni ha presentato i principi ispiratori della lista ("salute, ambiente, sicurezza, lavoro  e trasparenza"): "Con piacere a S. Pancrazio ho presentato la lista delle forze politiche e civiche che mi sostengono  – afferma il candidato sindaco - i punti fondamentali del nostro programma, in quanto sono cresciuto a San Pancrazio, ho ricevuto il battesimo e la prima Comunione dall'allora parroco Don Pippo che mi ha insegnato  i valori e sani principi del dialogo e del rispetto. Valori che purtroppo si sono in parte persi per strada, lo dimostrano i gesti che i soliti ignoti stanno facendo ai manifesti della nostra lista, strappandoli o facendo disegni osceni. Ma come dice Virgilio a Dante nella Divina Commedia: “Non ragioniam di loro, ma guarda e passa” (Inf. III, 51)”.

In merito ai problemi specifici di Russi e delle frazioni Flamigni ha sottolineato: "Ricevo segnalazioni quotidianamente sulle criticità del territorio alle quali va data una risposta; bilancio alla mano, come ha sottolineato Martino Mazzoli,  l’attuale giunta ha speso in proporzione molto di più per il centro di Russi, meno nelle frazioni. Spesso mi viene fatto poi notare che l’Amministrazione  ha preso molte  decisioni sue, o imposte da altri enti (Provincia, Regione, Ferrovie dello Stato), senza  comunicarle prima alla cittadinanza. Questo non deve accadere,  noi ci impegneremo a tenere sempre aperto il confronto con i cittadini e a lavorare con la massima trasparenza. "Russi Libera e Sicura" rappresenta l'unica lista unita e coesa di tutte le forze di opposizione di centrodestra che propone come alternativa alla giunta Retini per dar vita al cambiamento. Lavorerò per la mia città con lo stesso metodo che utilizzo   da  padre di una famiglia numerosa, con un occhio attento al bilancio familiare,   da dirigente di aziende termali e da imprenditore-startupper. Buon senso e trasparenza saranno alla base di ogni scelta  nella  gestione del Comune di Russi, se i cittadini vogliono davvero il cambiamento,  lo possono esprimere alle urne il 26 maggio".

Sul fronte dell’ambiente e della salute il candidato sindaco ha ribadito anche a San Pancrazio l’intenzione di "creare un osservatorio super partes per monitorare la centrale a biomasse, non schierato politicamente". Il candidato sindaco a ascoltato i residenti in merito ad alcune criticità segnalate sulle provinciali Molinaccio e Franguelline; infine ha ribadito l’intenzione di "sostenere le piccole imprese e le attività economiche attive nel territorio  per evitare la chiusura dei negozi storici". La prima cena elettorale della lista civica che sostiene Flamigni si terrà venerdì 29 al ristorante "La Mascotte" di Russi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento