Politica

Elezioni, Santini (Potere al Popolo): "Nei lidi soliti problemi"

Gianfranco Santini candidato sindaco per Potere al Popolo, pone in evidenzia i "tanti problemi" che caratterizzano i lidi ravennati

Mentre si è dibattuto su quale dicitura aggiungere a Lido di Savio, tra Bologna Marittima o Bologna Mare, Gianfranco Santini candidato sindaco per Potere al Popolo, pone in evidenzia i "tanti problemi" che caratterizzano i lidi ravennati: "le solite buche nelle strade, i soliti marciapiedi dissestati, la solita scarsa manutenzione delle aree verdi, attrezzate e non".

"Problemi soliti in quanto da sempre presenti nella lista della spesa che i Consigli Territoriali (del Mare e Castiglione) presentano reiteratamente al Comune, ricevendone in cambio la solita scarsa attenzione e una bella pacca sulle spalle - attacca -. Vogliamo poi parlare dei servizi di prossimità che, soprattutto nei lidi più piccoli una volta spenta la vetrina turistica, costringono i cittadini a muoversi verso Ravenna o i centri vicini più grandi? E che dire degli scarichi a mare attraverso fiumi e canali, che proprio recentemente hanno evidenziato un'area di criticità al confine tra Lido Adriano e Punta Marina, proprio lì dove si trova il Centro Velico, che di turismo ne attrae, ma chissà da ora in poi?".

"E dei “nuovi” progetti di cementificazione e consumo del suolo che porteranno al quasi raddoppio di Lido di Dante, proprio in quel luogo di tale pregio naturalistico da ambire al titolo di eco-lido? - continua -. Del resto lo stesso piano lo avete già operativo a Lido di Classe e Lido di Savio (pardon Bologna a Mare) . Ecologisti a chiacchere elettorali, ma cementificatori nelle scelte. Parole, parole, solo parole… e i fatti?"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Santini (Potere al Popolo): "Nei lidi soliti problemi"

RavennaToday è in caricamento