Elezioni, una serata sul futuro dell'Europa con Francesca Puglisi

Il candidato sindaco Daniele Bassi ha infatti invitato la candidata alle elezioni europee Francesca Puglisi per un incontro con i cittadini all’insegna del confronto

Un’Europa per le comunità: lavoro, anziani, pari opportunità, salute. Tanti argomenti sono stati affrontati nel corso della serata che si è tenuta mercoledì nella sala Zaccaria Facchini di Massa Lombarda. Il candidato sindaco Daniele Bassi ha infatti invitato la candidata alle elezioni europee Francesca Puglisi per un incontro con i cittadini all’insegna del confronto sui principali temi che animano questa campagna elettorale.

“Mai come oggi l’Europa è di fronte a un bivio - ha sottolineato Bassi - Le elezioni del 26 maggio, nei Comuni come nell’Unione europea, ci pongono di fronte a scenari tutt’altro che rassicuranti. I cittadini in questi anni hanno potuto vedere con i propri occhi come fomentare l’odio e le divisioni possa essere pericoloso. C’è chi vuole fare politica a scapito del benessere delle comunità, della coesione sociale. Noi non ci stiamo: questo non è il futuro che vogliamo per le prossime generazioni. L’Europa unita ci ha regalato oltre 70 anni di pace. Oggi i nostri figli possono viaggiare, conoscere altre culture, fare scambi di studio senza barriere e senza frontiere: c’è chi non vorrebbe tutto questo, c’è chi è disposto a far crollare tutto pur di ottenere un po’ di facile consenso nell’immediato. Il Partito Democratico non rinuncia ai propri valori, e agli slogan continuiamo a preferire i fatti, il confronto con le persone, il rispetto del prossimo”.

Francesca Puglisi ha ribadito come l’Europa sia la sede in cui avvengono decisioni che hanno ricadute concrete sulla vita di tutti, pertanto "è fondamentale che l’Italia sia rappresentata da persone vicine alla gente e capaci di farsi interpreti dei bisogni delle comunità. È indubbio che in Europa vi siano aspetti da migliorare, ma questo non significa mettere in discussione i valori fondanti che ci rappresentano: benessere sociale, pari opportunità, salute, lavoro sono i temi su cui vogliamo lavorare, avendo ben presente che l’alternativa a un’Europa unita è un’Europa divisa, e purtroppo sappiamo bene a cosa portano le divisioni”.

“In vista del voto del 26 maggio, chiediamo ai cittadini di riflettere - ha detto Bassi - Sia per le elezioni comunali, sia per quelle europee, ciascuno di noi ha il dovere di interrogarsi su cosa è meglio per una comunità. Certe risposte non vengono dalla pancia, ma dal cuore e dalla testa”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • Si allena con la bici per l'Ironman, ma in autostrada: caos sull'A14

  • Camion resta bloccato sul ponte: "Pericolosissimo, si aspetta che crolli?"

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

  • Scoppia un incendio nell'azienda di pallet: alta colonna di fumo nero in cielo

  • Escort e over 45, trasgressione senza età: il lato piccante di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento