Faenza, la Lega Nord: "Quanti sono i Rom che vivono alle spalle dei contribuenti?"

"Un altro divieto di sosta per i camper ha fatto capolino in città. Peccato che la misura introdotta in zona Peep non abbia sortito alcun effetto, come il divieto di via Oberdan, vicino al più bel parco di Faenza"

"Un altro divieto di sosta per i camper ha fatto capolino in città. Peccato che la misura introdotta in zona Peep, “degradata” dal via vai dei nomadi, non abbia sortito alcun effetto, come il divieto di via Oberdan, vicino al più bel parco di Faenza. Il motivo? Nessuno controlla o, peggio, lo applica.  Così i Rom continuano a fare ciò che vogliono". A parlare sono Andrea Liverani e Gabriele Padovani, esponenti della Lega Nord.

"Non dobbiamo dimenticare che i divieti introdotti impediscono la sosta anche ai camper dei turisti oltre a quelli dei faentini.  Per cui, oltre al danno, assistiamo all’ennesima beffa. Le fallimentari  politiche di integrazione della Giunta Malpezzi, fanno arrabbiare il consigliere regionale Ln, Andrea Liverani e Gabriele Padovani, capogruppo in consiglio comunale che già prefiguranoil prossimo divieto nella zona di via Fornarina e via Riccione dove: «Diversi cittadini ci segnalano la presenza continua di camper e furgoni che di fatto campeggiano in aree non attrezzate. Alcuni abitanti della zona ci segnalano il continuo via vai di rom tanto che si chiedono quante famiglie abitino realmente nell'appartamento».  Di controlli, nemmeno l'ombra e  i vicini sono stati invitati a sopportare e a non lamentarsi troppo..."

"Tra divieti non rispettati e Rom che infastidiscono la popolazione, ad andarci di mezzo è sempre la gente di Faenza», è il caustico commento della Lega che denuncia anche la perdurante situazione di irregolarità rispetto alla sosta dei rom presso la chiesa del Paradiso. Per anni ci hanno detto che su quei rom c'era una progetto della parrocchia, Caritas e ass.ne Giovanni XXIII. Oggi ci risulta che oggi quella famiglia è seguita dai Servizi sociali pagati dai contribuenti faentini quindi  vogliamo capire quali sono i risultati del tanto decantato progetto.  Lo abbiamo chiesto diverse volte ma  tutto tace. Nessuno risponde" continuano gli esponenti del Carroccio.

"Esattamente come fa l'Amministrazione che non ha ancora risposto alla richiesta dalla Lega in merito ai soldi spesi per i rom in questi 25 anni. Oltre  due anni fa – attaccano Liverani e Padovani –  abbiamo presentato al Comune un accesso agli atti, per avere il quadro completo dei contributi  - soldi dei faentini -  versati alla ass.ne papa Giovanni XXIII per l'integrazione dei rom. Ci hanno consegnato qualche annata incompleta. Malgrado i ripetuti solleciti, nulla. La Giunta Malpezzi si è data un assessore alla trasparenza ma  di trasparenza non c'è traccia. A questo punto – concludono gli esponenti della Lega – non ci rimane che denunciare nelle sedi competenti  l'abuso  dell'Amministrazione"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento