Faenza, polemica della Lega: "Promesse non mantenute sulle manutenzioni stradali"

«Il sindaco Malpezzi aveva vinto le elezioni del 2015 promettendo importanti interventi viari e manutenzioni stradali. Basta, però, farsi una passeggiata per le vie di Faenza, per rendersi conto della bufala...»

«Il sindaco Malpezzi aveva vinto le elezioni del 2015 promettendo importanti interventi viari e manutenzioni stradali. Basta, però, farsi una passeggiata per le vie di Faenza, per rendersi conto della bufala...» Il consigliere regionale della Ln, Andrea Liverani, e quello comunale, Franco Tavazzani, non risparmiano critiche al primo cittadino.

 «Perché le strade della città sono in uno stato pietoso – dicono – non rendendo onore ai punti più belli di Faenza e rendendo insicuro il percorso ai gruppi di sportivi (podisti e ciclisti) che sono costretti a vere e proprie gimkane, per schivare le buche e gli avvallamenti.» Eppure, il sindaco aveva convinto tutti sul fatto che la manutenzione stradale sarebbe stata in cima all’agenda: «Tuttavia, ad un anno dalla sua elezione, non si è visto nulla di concreto. Anzi – continuano Liverani e Tavazzani – ci sono luoghi come Castel Raniero, dal quale si può ammirare tutta Faenza, che sono pericolosi da percorrere, sia in salita che in discesa. Per non parlare della circonvallazione, che collega Faenza e Forlì: circa 4 chilometri che furono iniziati in campagna elettorale. Quando furono asfaltati i primi 200 metri, giusto per far vedere ai cittadini che si faceva sul serio, ma poi il tutto fu sospeso.»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così, mentre Tavazzani si appresta a presentare un’interpellanza in Consiglio comunale, Liverani si lascia scappare un commento amaro: «visto che andare in bici o in auto sta diventando un’impresa, i faentini dovranno forse rispolverare il cavallo, perché le strade della città sono indecorose per chi paga le tasse e pretende, giustamente, servizi e decoro urbano.»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento