rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Politica Faenza

Faenza, una mobilitazione contro la rievocazione della Marcia su Roma

"Rievocare e celebrare un evento che ha contribuito a scrivere una delle pagine più buie della storia italiana è un atto grave, da respingere e condannare a qualsiasi livello"

Il Comitato antifascista per la democrazia e la libertà del Comune di Faenza e l’Anpi locale condividono l’appello lanciato in questi giorni dall’Anpi nazionale a favore di una mobilitazione in tutte le piazza italiane per contrastare con fermezza la convocazione da parte di Forza Nuova di una nuova "marcia su Roma". Nonostante il divieto alla manifestazione annunciato di recente dal Ministro dell'Interno e dal Capo della Polizia, "si ritiene comunque necessario organizzare un presidio in Piazza del Popolo", spiegano dal comitato. La manifestazione è in programma per sabato 28 dalle 9.30 alle 11. "Rievocare e celebrare un evento che ha contribuito a scrivere una delle pagine più buie della storia italiana è un atto grave, da respingere e condannare a qualsiasi livello - continua il comitato - Non occorre infatti ricercare chiare e particolari motivazioni per impedire che tale rievocazione abbia luogo, essendo esplicito che il riferimento al 28 ottobre è un lampante atto di apologia del fascismo, in contrasto con la Costituzione e le leggi vigenti. I cittadini di tutte le appartenenze politiche, sociali e culturali, sono invitati ad alzare il livello di guardia sulla diffusione di un clima culturale e sociale purtroppo sempre più favorevole all'odio e a mobilitarsi per ribadire lo spirito democratico e antifascista della nostra comunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza, una mobilitazione contro la rievocazione della Marcia su Roma

RavennaToday è in caricamento