menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferrero (FdI) onora i martiri delle Foibe a Porto Corsini: "Su di loro decenni di vergognoso oblio"

Secondo il portavoce provinciale di Fratelli d’Italia il lungo silenzio sarebbe "motivato da ragioni politiche sui fatti accaduti fra l’armistizio e l’immediato dopoguerra"

Alberto Ferrero e la direzione provinciale di Fratelli d’Italia, nella mattinata di mercoledì 10 febbraio, in occasione della giornata del Ricordo, hanno reso omaggio ai martiri delle Foibe depositando una corona d’alloro con tricolore sotto la targa del parco, a loro dedicato, a Porto Corsini. 

"Il giorno del Ricordo è stato istituito nel 2004 dopo decenni di vergognoso oblio - afferma Ferrero, portavoce provinciale di Fratelli d’Italia -, spesso motivato da ragioni politiche, sui fatti accaduti fra l’armistizio e l’immediato dopoguerra nelle terre della Venezia-Giulia, dell’Istria e della Dalmazia.

La pulizia etnica voluta dal maresciallo Tito, il dittatore comunista iugoslavo, ha portato all’esodo di più di 250.000 persone da quella che era casa loro ed alla morte nelle foibe di decine di migliaia di donne, uomini e bambini la cui unica colpa era quella di essere italiani. Oggi si vogliono ricordare queste persone, per troppo tempo dimenticate, affinché fatti simili non si ripetano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento