menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa dei Repubblicani, "Il partito è vivo e particolarmente attivo su ogni fronte"

I segretari Eugenio Fusignani e Stefano Ravaglia tracciano un bilancio della kermesse dell'Edera.

La Festa dei Repubblicani "è stata un'occasione importante per fare il punto sui problemi della città e del Paese". I segretari Eugenio Fusignani e Stefano Ravaglia tracciano un bilancio della kermesse dell'Edera. Venerdì si è svolto un dibattito su "Porto, Sviluppo e Università" alla presenza di Paolo Ferrandino, Segretario di AdSP e della professoressa Greta Tellarini, docente di Diritto della Navigazione all’Università di Bologna: "Oltre a rappresentare un momento di confronto significativo col mondo dell’imprenditoria, è stata l’occasione anche per sottolineare le tante cose fatte dall’amministrazione, in sintonia con AdSP, nella direzione del rilancio dello scavo portuale ravennate", affermano Fusignani e Ravaglia.

"Ovviamente quello fatto non è ancora sufficiente poiché adesso occorrerà adessolavorare per garantire i tempi e soprattutto per evitare appesantimenti burocratici o impostazioni ideologiche che rallentino l’iter dei lavori, a partire dalle autorizzazioni necessarie per lo svuotamento delle casse di colmata", chiosano gli esponenti dell'Edera. Anche il sistema dei collegamenti, come ha sottolineato il vicesindaco Fusignani con delega al Porto, nel suo intervento, "dovrà essere oggetto di particolare attenzione da parte della politica e ed in questo senso sarà molto vigile il partito repubblicano".

Anche la giornata di sabato dedicata più ai temi nazionali con la presenza di Stefano Folli, Alessandro De Nicola, l’imprenditore Bruno Piraccini e del sindaco di Ravenna, Michele de Pacale, ha rappresentato "un’occasione per valutare, sia l’attuale situazione politica italiana, sia il contesto europeo. Il confronto - continuano gli esponenti repubblicani - è inoltre servito per delineare un ruolo del mondo laico, ad oggi di fatto assente, auspicando la nascita di un fronte democratico liberal riformista che si schieri a sostegno dell’Europa contro gli attacchi al disegno europeo in atto, sia all’esterno che all’interno del Paese. Un fronte che veda il mondo repubblicano tra i protagonisti nell’ottica anche di dare voce alle istanze dei tanti cittadini italiani che non trovano più, nei riferimenti politici in campo, degli interlocutori credibili".

"La due giorni Repubblicana – concludono Ravaglia e Fusignani - ha consegnato alla città l’immagine chiara di un partito repubblicano ravennate vivo e particolarmente attivo su ogni fronte. L’Edera ravennate, infatti, ancora una volta si dimostra una delle poche realtà repubblicane del Paese ancora in grado di esprimere idee e presenza nella società ,come testimoniano le oltre duecento persone che hanno partecipato agli eventi di questa due giorni di Festa Repubblicana, e di rappresentare nel contesto ravennate una forza di buon governo e di prospettiva".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento