rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

Festa de L'Unità a Ravenna: sabato l'atteso incontro col ministro Boschi

Sul Palco Centrale un altro grande omaggio: Paolo Jannacci porta in scena lo spettacolo “In concerto con Enzo”

Prosegue la Festa provinciale di Ravenna dell’Unità, negli spazi del Palazzo Mauro De Andrè. Sabato nello Spazio Dibattiti, alle ore 18.30, è atteso il ministro Maria Elena Boschi che, insieme al presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, sarà intervistata dalla giornalista de La 7 Myrta Merlino. Sul Palco Centrale un altro grande omaggio: Paolo Jannacci porta in scena lo spettacolo “In concerto con Enzo”. A due anni dalla scomparsa del grande artista, il figlio Paolo e la sua band offrono al pubblico le canzoni e gli stati d’animo con cui sono state scritte. Insieme ai brani più cari ai suoi fan, Paolo porta in scena il suo repertorio di brani jazz originali, all’insegna di una vena creativa in perenne innovazione. Un doppio omaggio, perché “Enzo” avrebbe compiuto 80 anni il 3 giugno. «Sarà uno spettacolo pieno di energia poetica e musicale – commenta lo stesso Paolo Jannacci -perché, oltre che dare tutta la mia energia suonando il pianoforte in trio o in quartetto, ricorderò mio padre a chi lo conosce e cercando di farlo conoscere a chi non ha mai sentito parlare di lui. Durante lo spettacolo non ci saranno tanti fronzoli; solo il reale della musica, che spero arrivi dritta al cuore di chi l’ascolta».

Sono poi numerose le occasioni per ballare e ascoltare buona musica; al Caffè Concerto sarà di scena il Trio Italiano. All’Arena Latina serata a cura della scuola Salsa Caribe Dance con ospiti Cuban Plaza e dj El Gordito. All’Arena del Ballo Malpassi lezione gratuita di fruste e spettacolo dei ballerini del Gruppo Folk Italiano “alla Casadei”. Inoltre all’Arena Sport Uisp tutte le sere esibizioni e prove gratuite di tutte le discipline sportive. Lo Spazio Bimbi propone animazioni, spettacoli, laboratori e tanto altro ancora. Non può mancare la gastronomia con 11 punti di ristoro, tutti gestiti dai volontari: dal classico ristorante romagnolo alle specialità toscane, della collina e del borgo e un ristorante con specialità di mare. Poi l’osteria delle Terre Libere con i prodotti etici nati dalle terre confiscate alla mafia, la friggitoria, la bruschetteria, lo stand Self Selfie e il ristorante multietnico. Due novità di quest’anno saranno la paelleria del Fosso che propone paella alla valenciana con sangria e il cibo di strada Schille e Bagigi con il cartoccio di pesce fritto della tradizione di valle Tutte le sere dalle 19.30 alle 23.30 (ingresso gratuito) è poi aperta la mostra “Ritratti e volti dal passato” a cura di Silvana Costa dell’Associazione culturale Il Cerbero. Sempre nell’area espositiva un’originale mostra dal titolo "Al tabachi", promossa dall’Udi in occasione del 70° dei GDD, che si snoda come una sorta di racconto per immagini ed oggetti dell’universo femminile che partecipò alla Resistenza ravennate negli anni 1944/1945.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa de L'Unità a Ravenna: sabato l'atteso incontro col ministro Boschi

RavennaToday è in caricamento