rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Politica

Finanziamenti allo spettacolo, via libera al piano triennale

“La Provincia ha approvato per il triennio 2012/14 il piano dei finanziamenti allo spettacolo”. Lo annuncia l'assessore alla cultura Paolo Valenti

“La Provincia ha approvato per il triennio 2012/14 il piano dei finanziamenti allo spettacolo”. Lo annuncia l'assessore alla cultura Paolo Valenti, spiegando che "nonostante questo sia un periodo di estrema difficoltà per associazioni e operatori culturali e per il settore pubblico, è per noi prioritario garantire un appoggio concreto a quelle realtà che in questi anni hanno puntato sulla qualità.”

“Lo spirito della legge regionale 13 del 1999 era quello di garantire certezza e continuità di un finanziamento agli operatori dotati di un'organizzazione non occasionale - sottolinea Valenti -. Questo ha funzionato e continua a dare buoni risultati anche ora, in tempo di crisi, dove la cultura vede spesso la riduzione di risorse e il pericolo che, tra le tante offerte culturali e di spettacolo, possano essere premiate quelle destinate a fiorire e poi svanire nell'arco di pochi mesi.”

I soggetti finanziati tramite accordo sono 21: 16 attuatori a cui si aggiungono 5 complessi bandistici. Si tratta di: Le Belle Bandiere, Teatro Due Mondi, Teatro del Drago, E soc. coop., Patàka s.r.l., Teatro Vivo, Collegium Musicum Classense,  Fondazione Teatro Rossini (Lugo Musica Estate e Lugo Opera Festival), Materiali Musicali s.n.c.,  Accademia Bizantina, associazione musicale Angelo Mariani, Ensemble Mariani, Mikrokosmos, Mosaici Sonori, Associazione Musicale  Diapason e dei cinque complessi bandistici di Ravenna, Casola Valsenio, Solarolo, Castel Bolognese e Russi.

Nel triennio dei 16 soggetti di spettacolo, 6 operano nel campo della prosa, 10 nel campo della musica; a questi ultimi bisogna aggiungere 5 complessi bandistici impegnati in altrettante attività corsuali, per le quali, gli importi dei finanziamenti accordati variano in relazione al numero degli allievi e alle ore di lezione erogate. La totalità dei costi sostenuti dai soggetti attuatori dell'accordo raggiunge la somma considerevole di 3milioni 529mila euro a fronte dei quali il finanziamento pubblico complessivamente erogato dalla Regione e dalla Provincia è di 393.500 euro, l'11% del totale.


Le domande di finanziamento di quest'anno sono state più numerose: 26 in totale rispetto alle 22 del precedente triennio 2009/11, a fronte delle quali la Regione ha messo a disposizione 318.365 euro, contro i 311.080 dello scorso triennio. Le risorse del bilancio provinciale invece sono state riportate ad 81.500 euro, dopo la riduzione del 2011. “Tenendo in considerazione le limitate disponibilità di bilancio – conclude Valenti - si è cercato di uniformare le assegnazioni a una puntuale rispondenza alle linee guida dettate dal programma regionale e dando sostegno a quelle realtà locali che negli anni, hanno saputo diffondere lo spettacolo di qualità e promuovendo progetti multidisciplinari e di rete.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanziamenti allo spettacolo, via libera al piano triennale

RavennaToday è in caricamento