rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica

Porti, Ravenna e Ancona verso la fusione? Mingozzi: "Serve un confronto"

Il vicesindaco Giannantonio Mingozzi esprime il proprio apprezzamento per la posizione assunta dalla Cna, contraria alla fusione tra le autorità portuali di Ravenna e Ancona

Il vicesindaco Giannantonio Mingozzi esprime il proprio apprezzamento per la posizione assunta dalla Cna, contraria alla fusione tra le autorità portuali di Ravenna e Ancona: “Sono d’accordo con il direttore Mazzavillani - dichiara Mingozzi - quando afferma che l’ipotesi Del Rio rischia di aumentare la confusione nella burocrazia portuale tra le due regioni di riferimento, Emilia Romagna e Marche, e richiama la necessità di aprire un confronto che coinvolga l’intero tessuto economico".

"Pertanto è necessario che le istituzioni locali e regionali e le associazioni d’impresa trovino una convergenza che salvaguardi l’identità e l’autonomia dell’Autorità portuale di Ravenna, dichiarando la propria contrarietà alla fusione con Ancona - afferma il vicesindaco -. Ravenna può essere competitiva sul fronte degli investimenti e sui progetti di ampliamento degli insediamenti logistici e delle infrastrutture stradali e ferroviarie, se non viene imbrigliata in un contesto di trattative con la Regione Marche che annullerebbe gli sforzi fin qui compiuti per lo sviluppo della propria economia portuale. E’ mia intenzione quindi proporre al consiglio comunale un atto di indirizzo in tal senso, da estendere a tutte le associazioni d’impresa e portuali. Il documento della Cna aiuta questo percorso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porti, Ravenna e Ancona verso la fusione? Mingozzi: "Serve un confronto"

RavennaToday è in caricamento