rotate-mobile
Politica

Trieste 'punta' Galliano Di Marco alla guida dell’autorità portuale

vicesindaco con delega al porto Giannantonio Mingozzi esprime la più netta contrarietà "all'ipotesi che Di Marco venga inserito nella terna che entro lunedì il ministro dei trasporti Lupi riceverà dagli enti territoriali friulani e triestini"

Il presidente dell’autorità portuale di Ravenna Galliano Di Marco tra i candidati alla guida dell’autorità portuale di Trieste. E' quanto ipotizzano in questi giorni gli organi di stampa triestini ed alcuni esponenti politici di rilievo in Friuli. Il vicesindaco con delega al porto Giannantonio Mingozzi esprime la più netta contrarietà “all’ipotesi che Di Marco venga inserito nella terna che entro lunedì il ministro dei trasporti Lupi riceverà dagli enti territoriali friulani e triestini e dalla quale dovrà essere scelto il prossimo presidente".

"E' certo un fatto positivo che si parli di Di Marco come potenziale presidente di una grande autorità portuale come quella di Trieste - aggiunge Mingozzi - ma nel contempo non mi nascondo che sarebbe una sconfitta per Ravenna dal momento che il suo primo mandato è ben lungi dal concludersi e con lui si stanno perseguendo obiettivi difficili ma essenziali per il futuro del nostro porto".

"Sono convinto - conclude - che proprio le sue capacità manageriali e spesso la caparbietà e l’ostinazione con la quale difende anche duramente i progetti in capo all’Autorità Portuale di Ravenna siano qualità che le nostre istituzioni e la stessa regione Emilia Romagna debbono salvaguardare;  non sarebbe male se anche i candidati potenziali al prossimo consiglio regionale e lo stesso candidato presidente che ha le maggiori possibilità di essere eletto intervenissero subito per esprimere la propria contrarietà a questa possibile candidatura”.

MATTEUCCI - “Il porto e l'economia ravennate sono al lavoro sul cosiddetto "progettone". Questa è la fase cruciale per un progetto decisivo che accompagnerà il nostro lavoro nei prossimi anni. Dopo le indiscrezioni della stampa triestina, questa mattina il Presidente dell’Autorità Portuale Di Marco mi ha confermato la prosecuzione a pieno ritmo del suo mandato. Un lavoro e un mandato su cui il mio giudizio è pienamente positivo”.

GIANLUCA BENZONI (LPR) - Non conosco la posizione che assumeranno le altre parti politiche, di sicuro l'amministrazione insiste a chè il Presidente non lasci la città di Ravenna, per quanto mi riguarda mi rendo disponibile ad accompagnarlo con la mia auto. A pochi giorni dall'evento che ci ha reso la barzelletta d'Italia, grazie al nostro “ponte immobile”, non condivido assolutamente la posizione del  Vice-Sindaco Mingozzi, il quale  continua a difendere sempre l'indifendibile!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste 'punta' Galliano Di Marco alla guida dell’autorità portuale

RavennaToday è in caricamento