rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Guerra in Ucraina, Adinolfi e De Carli (PdF): "La via religiosa è decisiva per la pace"

Presidente e consigliere nazionale del Popolo della Famiglia accolgono con entusiasmo la decisione di Papa Francesco di consacrare Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria

Mario Adinolfi e Mirko De Carli, rispettivamente presidente e consigliere nazionale del Popolo della Famiglia, sottolineano con entusiasmo la decisione di Papa Francesco di consacrare Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria: “Da tempo come Popolo della Famiglia abbiamo indicato la via religiosa come decisiva per la ricostruzione delle condizioni della pace tra Russia e Ucraina. Anche mediaticamente ci siamo esposti rammentando la richiesta della Madonna di Fatima e oggi siamo davvero felici di sapere che il 25 marzo prossimo Papa Francesco consacrerà al Cuore Immacolato di Maria le due nazioni belligeranti". 

"È un gesto carico di significato, è un atto importante - proseguono Adinolfi e De Carli - L’altro importante atto che come Popolo della Famiglia abbiamo richiamato è l’incontro del 12 febbraio 2016 del Papa con Kirill a Cuba, da cui nacque un documento in trenta punti che potrebbe essere la base per convocare un tavolo della pace da parte dei due altissimi protagonisti del mondo della cristianità. Francesco e Kirill potrebbero chiamare a Roma tutti gli attori di questa tragica stagione per costruire le ragioni di una possibile mediazione. Restiamo convinti, come credenti impegnati in politica nel Popolo della Famiglia, che solo richiamandoci all’aiuto di Dio si potrà porre rimedio ai disastri combinati dagli uomini in Ucraina da tempo a questa parte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, Adinolfi e De Carli (PdF): "La via religiosa è decisiva per la pace"

RavennaToday è in caricamento