Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

"I fascisti sono tornati: la crisi ci allontana, ma solo uniti possiamo vincere"

La fiaccolata antifascista che ha percorso le vie del centro ha preso impulso a partire dall'intenzione, poi spirata, di organizzare una nuova "Marcia su Roma" da parte di Forza Nuova

"I fascisti sono tornati e stanno vincendo le elezioni in Europa". Così Ivano Artioli, presidente provinciale dell'Anpi, ha presentato la fiaccolata antifascista che venerdì sera ha percorso le strade del centro di Ravenna per arrivare in piazza Unità d'Italia, dove un gruppo molto più numeroso rispetto alle scorse "edizioni", sostenuto da bandiere di diversi partiti di sinistra, ha illuminato la piazzetta in corso di restauro in nome dei valori antifascisti. La fiaccolata, organizzata da Anpi insieme a Cgil, Cisl e Uil, ha preso impulso a partire dall'intenzione, poi spirata, di organizzare una nuova "Marcia su Roma" da parte di Forza Nuova. "A Ravenna, città di Bulow e di Zaccagnini, l'antifascismo c'è ed è radicato. Noi non vogliamo dimenticare".

"Dobbiamo lottare ed essere antifascisti, ma anche togliere a queste nuove forze razziste il terreno fertile - prosegue Luigi Giove, segretario generale Cgil Emilia Romagna - Vinceremo ancora noi. Ricorderemo sempre chi ha combattuto per la libertà di tutti, e non per l'egoismo di qualcuno". In chiusura interviene anche il sindaco Michele de Pascale: "La crisi ci rende più egoisti, alimenta le paure e ci divide mettendoci l'uno contro l'altro, ma solo insieme si può uscire dalle difficoltà. Abbiamo bisogno di una nuova spinta. L'ideologia fascista si è espansa ed è arrivata alle persone. Per questo credo sia necessario che Ravenna si doti di un comitato unitario antifascista con tutti i movimenti e le forze politiche antifasciste, per condividere azioni in difesa della democrazia e della costituzione e per sovvertire il razzismo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I fascisti sono tornati: la crisi ci allontana, ma solo uniti possiamo vincere"

RavennaToday è in caricamento