I sindaci della Bassa Romagna firmano la contro lo spreco

Si terrà venerdì alle ore 15 la firma congiunta della Carta delle buone prassi contro lo spreco tutti i sindaci dell'Emilia-Romagna, a cui, tra gli altri, hanno scelto di aderire anche i Sindaci della Bassa Romagna

Si terrà venerdì alle ore 15 la firma congiunta della Carta delle buone prassi contro lo spreco tutti i sindaci dell’Emilia-Romagna, a cui, tra gli altri, hanno scelto di aderire anche i Sindaci della Bassa Romagna, rappresentati per l'occasione dai Sindaci Linda Errani, delegata anche per l'Unione, Mirco Bagnari, Laura Rossi e dall'Assessore Fiorenzo Baldini, per il Comune di Lugo.

Lo spreco alimentare è un paradosso del nostro tempo. Mentre vi è la necessità di aumentare la produzione di alimenti almeno del 70% nei prossimi anni per nutrire una popolazione che conterà 9 miliardi nel 2050, nel mondo si spreca più di un terzo del cibo che viene prodotto (dati FAO). Tanto che se si potessero recuperare tutte le perdite e gli scarti, si potrebbe far mangiare, per un anno intero, metà dell’attuale popolazione mondiale: 3,5 miliardi di persone. Lo spreco alimentare riguarda tutti i passaggi che portano gli alimenti dal campo alla tavola e colpisce indistintamente tutti i Paesi del mondo. In Italia nel 2011 lo spreco di cibo a livello domestico è costato ad ogni famiglia poco meno di 1.600 euro, ovvero il 27% dei 5.724 euro spesi ogni anno per l’acquisto di beni alimentari (dopo l’abitazione, la spesa alimentare è la seconda voce nel bilancio delle famiglie italiane). Lo spreco alimentare “vale” il 2,4% del PIL a prezzi di mercato nel 2011 pari a circa 40 miliardi di euro. Si tratta del 14% del valore riferito all’intero sistema agroalimentare italiano (286 miliardi di Euro nel 2010).

Per tutte queste motivazioni, in aggiunta alle iniziative intraprese in questi anni, Regioni, Province e Comuni s’impegnano ad adottare come orizzonte di lungo periodo lo Spreco Zero ovvero promuovere la riduzione progressiva degli sprechi mediante il controllo e la prevenzione di tutte le attività pubbliche e private che implichino la gestione di cibo, acqua, energia, rifiuti,
mobilità, comunicazione. A confrontare, condividere, valutare e mettere in rete le buone pratiche: tecnologie, processi, progetti finalizzati a prevenire lo spreco alimentare e costituire infine una Rete di Enti Territoriali a Spreco Zero.All'incontro di domani, che si terrà presso la Sala delle Decorazioni – Borgo di Colle Ameno Sasso Marconi (BO), partecipano Andrea Segrè (Last Minute Market), Salvatore Caronna (europarlamentare), Diego Parassole (attore comico).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento