menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bilancio comunale di Bagnacavallo: "Gettiamo basi solide per la ripartenza"

Si tratta di un bilancio predisposto in un momento di incertezza visto che la pandemia ha naturalmente avuto ripercussioni anche sui conti pubblici

Nella seduta di martedì sono stati presentati in Consiglio comunale il Bilancio di Previsione 2021-2023 e l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (Dup) del Comune di Bagnacavallo. La seduta si è svolta in videoconferenza ed è visibile ora sul canale Youtube del Comune.

Si tratta di un bilancio predisposto in un momento di incertezza visto che la pandemia ha naturalmente avuto ripercussioni anche sui conti pubblici. Vengono accantonate risorse, anche in seguito ai diversi trasferimenti statali, per far fronte alle minori entrate e alle maggiori spese che certamente avranno un impatto anche nel 2021. Non verranno meno però le agevolazioni da parte del Comune e dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna che continueranno a integrare le misure statali per imprese e famiglie in difficoltà.

"Il nostro primo impegno per il prossimo anno – ha sottolineato infatti il sindaco Eleonora Proni – è accompagnare cittadini e imprese in un percorso che ci deve vedere tutti uniti per uscire al più presto dall’emergenza, gettare basi solide per la ripartenza della nostra economia e ricomporre il tessuto sociale".

Per quanto riguarda gli investimenti, le risorse stanziate per il triennio ammontano a circa 9 milioni di euro, che si articolano in tre grandi settori d’intervento: mondo scolastico e sportivo, spazi culturali e recupero del centro storico, viabilità e territorio. Citando soltanto le opere più significative, per il primo settore si concluderà entro l’estate l’adeguamento sismico del Palazzetto dello Sport (importo di circa 1 milione e 200mila euro), inoltre sempre durante l’estate si svolgerà il secondo lotto dei lavori di miglioramento sismico della scuola primaria di Bagnacavallo (oltre 180mila euro) e partiranno quelli di adeguamento sismico della palestra interna (poco meno di 400mila euro). Infine si procederà con la progettazione e l’affidamento dei lavori di ristrutturazione della piastra polivalente di via Togliatti, che inizieranno nel corso del 2022 (280mila euro).

Per il secondo settore termineranno nei primi mesi del 2021 le opere di recupero del Mercato Coperto (circa 200mila euro) e il primo lotto di interventi di ristrutturazione e miglioramento sismico di Palazzo Abbondanza (250mila euro). Il secondo lotto di lavori, riguardanti il recupero di sei alloggi Ers, si avvierà nel corso dell’anno con ulteriori opere di miglioramento sismico (un milione di euro). Si concluderanno inoltre la riqualificazione energetica e la sostituzione di parte degli arredi del Teatro Goldoni (300mila euro) e la fase di progettazione e preparazione dell’imponente intervento di recupero della casa del custode e di adeguamento impiantistico del Centro Culturale Le Cappuccine che riguarderà museo, biblioteca e archivio storico (oltre 700mila euro).

Per il terzo settore verranno realizzati nella prima parte dell’anno due nuovi attraversamenti pedonali con impianto semaforico a chiamata sulla strada provinciale 253 San Vitale nei pressi della stazione e nella zona scolastica tra le vie Redino e Milano (oltre 60mila euro). Proseguiranno gli interventi di messa in sicurezza delle infrastrutture stradali con la conclusione dei lavori appaltati nel 2020 (200mila euro) e l’affidamento di un nuovo lotto nel corso del 2021 (150mila euro). Continueranno inoltre le manutenzioni straordinarie dei cimiteri delle frazioni e verranno progettati e affidati i lavori di realizzazione di nuovi loculi nel cimitero di Bagnacavallo (oltre 160mila euro). Durante l’estate infine si terrà il terzo e penultimo lotto di opere per il miglioramento dell’assetto idraulico nella zona sud-est di Bagnacavallo (area Redino – 150mila euro).

"Bilancio e Dup sono due documenti programmatori – ha concluso il sindaco Eleonora Proni – che puntano molto sul fronte sociale e su quello ambientale, grazie anche alla limitazione del consumo di suolo e alla rigenerazione dei contenitori del centro storico. Viene inoltre ribadita l’importanza degli investimenti sul versante culturale e, oggi più che mai, su quello scolastico. Investire sulla scuola infatti, anche dal punto di vista degli immobili e delle strumentazioni, significa investire nell’ambito più strategico che ci possa essere, cioè il nostro futuro". Venerdì 15 gennaio il Bilancio e l’aggiornamento del Dup verranno sottoposti all’approvazione del Consiglio comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento