Il cinema come risorsa per il turismo. Fusignani (PRI) “Ravenna punti sul cinema”

“Bene la sagra del cappelletto, che ci ha dimostrato come anche la cultura enogastronomica possa avere un ruolo in città”, così Eugenio Fusignani, Segretario PRI Ravenna e candidato alle amministrative

“Bene la sagra del cappelletto, che ci ha dimostrato come anche la cultura enogastronomica possa avere un ruolo in città”, così Eugenio Fusignani, Segretario PRI Ravenna e candidato alle amministrative, che prosegue “Ben vengano iniziative di cultura cosiddetta alta, ma valorizziamo anche le iniziative più popolari, come appunto la sagra del cappelletto, che pone l’accento su una assoluta eccellenza gastronomica della nostra terra. Un plauso agli ideatori ed organizzatori, ma anche ai ristoratori che hanno aderito all’iniziativa”. Nel programma elettorale del PRI Ravenna per le amministrative del 5 giugno c’è anche la valorizzazione dei turismi di nicchia, fra cui quello legato al cinema.

“Mi intristisce il fatto – prosegue Fusignani – che ci siano in questa città figli di serie A e figli di serie B: nessuno si è preoccupato di valorizzare Stefano Mordini, che proprio in questi giorni presenta il proprio film a Cannes nel più totale oblio ravennate. E’ un classico esempio di come nessuno sia profeta in patria”. Al turismo legato al cinema il PRI Ravenna crede molto, tanto da proporre “Ad ottobre uscirà il nuovo film tratto dal libro di Dan Brown, su Dante, Ravenna è la città di Dante, sarebbe molto bello poterlo presentare a Ravenna ufficialmente. Sono queste le idee che possono rilanciare la città. Per questo, anche, propongo l’istituzione della Romagna Film Commission, per rendere possibile la realizzazione di film nelle nostre location, il che andrebbe a tutto vantaggio sia dell’indotto – le produzioni cinematografiche spendono circa 300 mila euro a settimana nei luoghi nei quali girano, e del turismo. Ricordo che un film come Basilicata Coast to Coast, che insomma di certo non è La dolce vita ha portato alla Basilicata un incremento del turismo a due cifre, pari al 17%. Se non è promozione questa”. Ancora “Se amministreremo la città, come speriamo, proporremo una maggior regia fra turismo e cultura, una strategia comune a partire da una collaborazione effettiva fra i due assessorati competenti, affinché promozione ed eventi culturali vadano di pari passo, a tutto vantaggio della città”.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dopo 56 anni e 3 generazioni chiude lo storico supermercato: "A quell'epoca in paese c'erano 4 negozi"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento