menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Valentina Morigi

Valentina Morigi

Il Comune di Ravenna attivo a favore della comunità del villaggio di Djol Kadd

“Con questo progetto – dichiara l’assessora alla cooperazione internazionale Valentina Morigi - non solo diamo una mano nei settori dell’educazione, della salute e dell’agricoltura, mirando a rinnovare il tessuto sociale di questo villaggio"

In occasione della visita istituzionale in città dell’ Associazione Takku Ligey Djol Kadd (Senegal) e dell’associazione Takku Ligey Ravenna, i rispettivi rappresentati, Mamadou Fall e Mousa Ndiayie, saranno presenti alla riunione della Commissione Consiliare Turismo/Ravenna nel Mondo per presentare pubblicamente i progetti di cooperazione internazionale decentrata promossi dal Comune di Ravenna in Senegal. L’incontro è fissato per martedì, alle 16.30 nella sala consiliare del municipio.

Dal 2003 ad oggi, grazie all’iniziativa di alcuni migranti senegalesi e in particolare di Mandiayie Ndiaye - attore teatrale entrato a far parte della compagnia Teatro delle Albe e recentemente scomparso - il Comune di Ravenna, è da tempo attivo in progetti di sviluppo locale a favore della comunità del villaggio di Djol Kadd. Il teatro, infatti, grazie all’opera di Mandiayie, è stato il motore propulsivo delle attività di sviluppo promosse in questi anni. “Con questo progetto – dichiara l’assessora alla cooperazione internazionale Valentina Morigi - non solo diamo una mano nei settori dell’educazione, della salute e  dell’agricoltura, mirando a rinnovare il tessuto sociale di questo villaggio svuotato dall’emigrazione offrendo nuove opportunità in particolare ai giovani, ma continuiamo a mantenere vivi gli impegni assunti e la memoria di con Mandaye N’Diaye". Un grande artista e di una grande persona scomparsa prematuramente, che di Ravenna aveva fatto la sua casa”.

Il villaggio di Diol Kadd, a vocazione principalmente agricola, nella regione di Thiès a est di Dakar, è oggi abitato da circa 500 persone. Con il progetto Terra di tutti, avviato a marzo 2014, grazie al co-finanziamento della Regione Emilia Romagna, il Comune di Ravenna sostiene l’agricoltura e lo sviluppo economico locale. Si prevedono da un lato, attività di formazione professionale per il personale occupato nella coltivazione delle terre agricole e migliorie al sistema irriguo e dall’altro, l’avvio di un circuito di turismo solidale, che ha l’obiettivo di diventare autonomo e sostenibile, valorizzando le componenti del commercio equo e dell’economia solidale. I responsabili del progetto, i rappresentanti delle associazioni partners, l’Assessore alla Cooperazione Internazionale – Valentina Morigi e i membri della Commissione consiliare Turismo/Ravenna nel Mondo saranno presenti per discutere con la cittadinanza, in un’ottica di scambio e conoscenza reciproca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento