Il "gran rifiuto" di Cassani: non entrerà nello staff del sindaco

L'ex coordinatore di Ravenna 2019 parla di una "decisione sofferta" non dettata dalle polemiche. Maestri: "Onore ad Alberto".

Alberto Cassani, al centro, in veste di coordinatore di Ravenna 2019

Alberto Cassani non farà parte dello staff di Michele de Pascale, dove si diceva avrebbe assunto il ruolo di responsabile della riorganizzazione culturale. A comunicarlo al sindaco è stato lui stesso, con una lettera in cui afferma di come sia stata “una decisione sofferta, presa al termine di una lunga riflessione”.
Cassani assicura che le polemiche non hanno influito su questa decisione: “la ragione della mia decisione non sta nelle polemiche di questi giorni, peraltro sempre le solite, frutto di un clima politico avvelenato, che non risparmia né le persone né le istituzioni e che non fa il bene di Ravenna.
Certo, questo clima non mi piace, ma la vera ragione della mia scelta è più profonda e personale, ma anche molto semplice da comprendere:  in questo momento, dopo vent'anni di impegno pubblico, spesso sovraesposto, speso senza risparmio di energie e in prima linea, sento fortemente l'esigenza, prima di tutto umana, di fare un passo indietro”.
L’ex assessore alla Cultura (ruolo che ha ricoperto per 15 anni, nelle due giunte Mercatali e nella prima Matteucci) ed ex coordinatore di Ravenna 2019 parla di “profondo rammarico” per “l’imbarbarimento del dibattito pubblico”, senza nascondere l’amarezza per il fatto che l’esperienza di candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019 venga accostata spesso al termine “fallimento”. “La cosa che più mi ha ferito in questi ultimi tempi, più delle offese personali, è stato sentire come anche personaggi assurti a ruoli di responsabilità politica, con la disinvolta insipienza di chi gode solo a distruggere, accostassero l'esperienza della candidatura europea alla parola ‘fallimento’. Bisogna sapere analizzare, discutere e cercare di capire, perché per l'altra strada, quella del dileggio e della polemichetta quotidiana, non si va da nessuna parte. O meglio si va verso una progressiva regressione, civile e politica. Una regressione che può colpire anche la nostra vita culturale”.
Cassani conclude dicendosi sicuro che de Pascale e l’assessore alla Cultura Elsa Signorino sapranno “scongiurare questo rischio”.

LA RISPOSTA DI DE PASCALE – Immediata la risposta del sindaco. In una lettera aperta, de Pascale ringrazia Cassani “per il lavoro che hai svolto in questi anni per questa amministrazione comunale” e conclude affermando di comprendere “le ragioni che ti hanno portato a decidere di aprire una fase nuova della tua vita e sono certo che non farai mancare alla tua città il tuo impegno, le tue idee e la tua passione, come sempre hai fatto in questi anni”.

“ONORE AD ALBERTO PER IL GRAN RIFIUTO” – Il parlamentare ravennate Andrea Maestri, che qualche giorno fa aveva duramente criticato l’ipotesi dell’ingresso di Cassani nello staff del sindaco, si complimenta con l’ex assessore per la sua decisione. “Onore ad Alberto – afferma Maestri – per il gran rifiuto. Lungi dall’attaccare la persona di Cassani, avevo criticato la scelta del sindaco de Pascale di spacchettare artificiosamente le competenze dell’assessorato alla Cultura inventando un ruolo tecnico di staff per un politico puro e di lungo corso, con sicuri profili di danno erariale. La sbornia da potere, bevuto tutto in un sorso, in cui era incorso il giovin sindaco aveva forse obnubilato la sua obiettività e il senso del limite. La mia non solitaria critica ha forse riportato de Pascale alla realtà. Bene così. Confidiamo in misura e temperanza anche per le ulteriori imminenti nomine”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico schianto all'incrocio: nell'impatto con un'auto muore sul colpo un centauro

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Carambola sull'Adriatica, dopo il tamponamento lo scontro frontale: grave uno scooterista

  • Il forte vento mette in ginocchio gli alberi, due auto travolte dai tronchi precipitati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento