Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

"Il Pd chiede maggiore autonomia, ma sottrae potere ai Comuni"

In Regione è in discussione la proposta di rivedere le competenze regionali mediante l'attivazione delle forme di autonomia prevista dell'articolo 116 della Costituzione

In Regione è in discussione la proposta del Presidente Stefano Bonaccini di rivedere le competenze regionali mediante l'attivazione delle forme di autonomia prevista dell'articolo 116 della Costituzione.
Tale disposizione prevede l'approvazione di una legge statale che consegue ad una valutazione della medesima da parte degli Enti Locali, ad oggi pretermessi da ogni forma di discussione sul punto. "Il rischio concreto è che il Pd cerchi di sviluppare un accentramento di funzioni a livello regionale sottraendole ai Comuni, rimediando così ad alcune significative perdite di potere accusato in seguito alle ultime tornate amministrative - commenta Mauro Bertolino, delegato comunale di Forza Italia - Insieme al coordinamento regionale e grazie al capogruppo in Regione, Galeazzo Bignami, è stato approntato un documento da presentare in tutti i Comuni dell’Emilia Romagna; una mozione per chiedere a Sindaco, Giunta e consiglio di sollecitare la Regione affinché vengano adottati tutti gli strumenti di coinvolgimento utili degli Enti locali ai fini di dare piena attuazione delle previsioni dell'articolo 116. Chiediamo al sindaco di farsi parte attiva presso la Regione Emilia-Romagna affinché vengano adottati tutti gli strumenti di coinvolgimento utili degli Enti locali ai fini di dare piena attuazione delle previsioni dell'articolo 116 della Costituzione, laddove lo stesso afferma che “Ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia possono essere attribuite ad altre Regioni, con legge dello Stato, su iniziativa della Regione interessata, sentiti gli Enti Locali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Pd chiede maggiore autonomia, ma sottrae potere ai Comuni"

RavennaToday è in caricamento