Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Il Pri: "Affrontare subito i possibili esuberi del dopo cassa integrazione"

E' quanto affermano gli esponenti del Pri Giannantonio Mingozzi ed Eugenio Fusignani

"Lo sblocco dei licenziamenti ed il mancato prolungamento della cassa integrazione legata alle misure speciali sul lavoro in tempo di pandemia possono provocare esuberi e carenza di alternative occupazionali anche a Ravenna". E' quanto affermano gli esponenti del Pri Giannantonio Mingozzi ed Eugenio Fusignani, secondo i quali "nonostante i positivi segnali di ripresa di gran parte dell'economia e del sistema imprenditoriale ravennate nonchè i massicci investimenti infrastrutturali previsti a breve, nel porto e nell'energia in particolare, vi sono settori che soffriranno ancora  rallentamenti dovuti al covid ed ai tempi lunghi per nuove opportunità occupazionali, e per questo occorre prevedere per tempo quali sono le alternative di lavoro possibili, nuovi orientamenti formativi ed integrativi soprattutto per quella fascia di 40/45enni che è la più a rischio a giudicare dal contesto occupazionale".

"Chiediamo una valutazione congiunta a sindacati e organizzazioni d'impresa - aggiungono - a partire dalla UIL che ha già accolto l'invito ad incontrarci mercoledì prossimo; vogliamo che l'inizio di luglio non determini situazioni occupazionali difficili ma presenti eventuali alternative di lavoro nel ravennate; e questo per portare anche nelle istituzioni il nostro contributo di proposte e per evitare che il tutto si concluda teorizzando modesti contributi economici di sostegno. Ma ogni soluzione, concludono Mingozzi e Fusignani, non può prescindere dalla difesa della filiera del gas e dell'offshore che il Pri difende strenuamente, dagli investimenti europei sul Co2 e sull'eolico, con ogni possibile sostegno alle innovazioni tecnologiche di Eni ed alla strategia industriale delle nostre principali imprese, perchè la miglior difesa dell'occupazione ravennate consiste nel salvaguardare i posti di lavoro che già esistono ed è incredibile come vi sia ancora chi spera in un tracollo del settore più importante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pri: "Affrontare subito i possibili esuberi del dopo cassa integrazione"

RavennaToday è in caricamento