rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

Il primo settembre il ministro Maria Elena Boschi alla festa dell'Unità

Un altro esponente nazionale del Partito Democratico arriva lunedì 1 settembre alla Festa provinciale dell’Unità, allestita come da tradizione negli spazi del Pala Mauro De Andrè

Un altro esponente nazionale del Partito Democratico arriva lunedì 1 settembre alla Festa provinciale dell’Unità, allestita come da tradizione negli spazi del Pala Mauro De Andrè. Alle 18.30 lo Spazio Dibattiti ospiterà infatti il ministro per le Riforme Costituzionali e per i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi.
 
La serata partirà poi alle 21 quando sul palco centrale salirà un gruppo storico del Ravennate, iGuercia Figura Goffa, nato nel 1971 e rimasto in attività per una decina d'anni, con tournée in tutt'Italia. Il quartetto era guidato da Vittorio Bonetti e ora si ripropone con l’energia e la verve di sempre.
 
Sono poi numerose le occasioni per ascoltare buona musica; al Caffè Concerto si canta con Moreno Lombardi. All’Arena Latina, serata di tango a cura della scuola ‘Puro Tango’. Infine all’Arena del Ballo Malpassi, di scena l’orchestra Giò Raffoni.
 
All’Arena Sport Uisp, prova i pattini: nell’area esterna, fra le tribune, prova gratuita con gli istruttori della Nuova Rinascita Pattinaggio.
Sempre per lo sport sono presenti gli stand del Circolo Subacqueo Ravennate e del Ravenna Rugby Football Club.
 
Tutte le sere dalle 19.30 alle 23.30 (ingresso gratuito) è poi aperta la mostra ‘Atmosfere del Novecento volti e paesaggi’, curata da Silvana Costa e organizzata dall’associazione culturale Cerbero, con il Patrocinio della Regione Emilia-Romagna. Negli spazi del Pala De André saranno esposte oltre 100 opere a partire dagli anni Venti fino agli anni Settanta del Novecento, di autori straordinari come Balla, Cagli, Campigli, Carena, Carrà, Casorati, Clerici, De Chirico, De Grada, De Pisis, Fazzini, Guidi, Guttuso, Maccari, Martini, Mirko, Rosai, Savinio, Sciltian,Severini, Sironi, Soffici, Tosi, Vedova, Vespignani.
 
Nell’area interna al Pala De Andrè si può visitare anche la mostra  fotografica “C’era Togliatti”, curata dalla Fondazione Bella Ciao, in collaborazione con Danilo Montanari Editore e dedicata appunto ai 50 anni dei funerali di Palmiro Togliatti. Infine, nello stand dell’Anpi, da non perdere la mostra dedicata a Gino Gatta, Zalét, primo sindaco di Ravenna dopo la Liberazione.
 
Fra gli altri punti di interesse: lo Spazio Bimbi curato dalla cooperativa ZeroCento e l’Angolo della Scienza con ‘intrattenimenti intelligenti per grandi e piccini’ in collaborazione con la Palestra dell Scienza del Comune di Faenza.
 
Come sempre un’altra eccellenza della Festa dell’Unità è rappresentata dalla gastronomia: l’offerta dei dieci ristoranti, che aprono alle 19, è davvero in grado di soddisfare ogni palato, dalla tradizione romagnola, alle specialità di mare e della collina, dalle bruschette, alle specialità multi-etniche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo settembre il ministro Maria Elena Boschi alla festa dell'Unità

RavennaToday è in caricamento