rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Il sindaco: "La mafia ha interessi nei nostri territori, alzeremo il livello di guardia"

De Pascale si esprime dopo l'operazione anti-camorra che ha portato al sequestro di beni per 700 milioni di euro e all'arresto di 16 persone, tra cui un ex-direttore di banca faentino

“Siamo tutti consapevoli che la mafia ha interesse e interessi nel nostro territorio e che istituzioni, imprese, cittadini e associazioni devono essere costantemente a servizio di magistratura e forze dell'ordine per contrastare ogni infiltrazione nel nostro tessuto sociale ed economico". Anche il sindaco Michele de Pascale si esprime dopo l'operazione anti-camorra svolta dal nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bologna che ha portato al sequestro di beni per 700 milioni di euro e all'arresto di 16 persone, tra cui un 59enne faentino ex direttore della filiale di una banca.

"Nel più completo garantismo e fuori dal singolo caso di cronaca - continua il sindaco - ogni qual volta parte un'indagine, vengono compiuti arresti o viene comminata una condanna, alla giusta e comprensibile preoccupazione va abbinata la fiducia nel fatto che le azioni di contrasto, nel loro complesso, continuino a dare risultati tangibili e perciò vadano sostenute con ancora maggiore forza e convinzione. Insieme agli altri sindaci della Provincia siamo consapevoli di dover alzare ulteriormente il livello di guardia e lo faremo fianco a fianco alla società civile della nostra provincia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco: "La mafia ha interessi nei nostri territori, alzeremo il livello di guardia"

RavennaToday è in caricamento