menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio Lotras, il M5S: "Un segnale allarmante per la gestione della sicurezza ambientale"

Si stima inoltre che circa 4,5 milioni di euro saranno disposti per il completo risanamento della zona

I candidati per le regionali del Movimento 5 Stelle di Ravenna, Giancarlo Schiano e Igor Gallonetto sono andati a trovare gli attivisti storici di Faenza anche per parlare della questione dell’incendio alla Lotras visto che sono stati investiti 2 milioni di euro di cui 1 dato dalla Regione Emilia Romagna per sopperire alle spese delle azioni di bonifica già effettuate. Si stima inoltre che circa 4,5 milioni di euro saranno disposti per il completo risanamento della zona.

I candidati asseriscono che "vista l’importante cifra in ballo, non è escluso che intervengano altri enti come la Regione per supportare queste spese. C’è da chiedersi quanto l’amministrazione locale e regionale vigili sulla questione ambientale, che in questo caso particolare, influisce anche su centinaia di posti di lavoro in bilico, e su un’azienda che ha subito un danno incalcolabile. Ricordiamo che alla Lotras di Faenza lavorano 40 persone, che diventano un centinaio nei periodi ad alta intensità di lavoro".

I candidati continuano sostenendo che "non possiamo incitare solo la comunità a stringersi attorno a questa importante realtà faentina, c’è bisogno che le realtà politiche comunali e regionali siano più presenti e cerchino di creare un piano di controlli più importante per ridurre al minimo i rischi".

"La questione ambientale che il Movimento 5 stelle porta avanti da anni nel faentino è risaputa - ricordano i candidati -: Storiche sono le questioni a partire delle infiltrazioni inquinanti in zona Ex-Cisa (si estendono dal parco Bucci fino alla zona ‘’lavanderie’’ dell’ospedale), alla Ex Sariaf (attuale sede della polizia di Stato) che viene frequentemente evacuata a causa delle esalazioni nocive, passando alla zona Ex cava Zannona (zona di Modigliana) dove sono stoccati i rifiuti speciali, residui dell’incendio di qualche anno fa, concludendo con le frequenti segnalazioni per emissioni odorigene dovute ai 4 inceneritori presenti in zona".

I candidati Schiano e Gallonetto concludono affermando che “talvolta, la gestione amministrativa e politica non guarda al futuro focalizzandosi sull’ambiente, mentre per noi del Movimento 5 stelle questo è un tema di primaria importanza, poiché, come questo caso ha ampiamente dimostrato, lavoro, salute e ambiente non sono scollegati tra loro, ma devono convivere in equilibrio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento