Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Incontro sulla sanità, de Pascale: "Dopo la pandemia dobbiamo rimettere in discussione le priorità"

"La pandemia ha significato uno spartiacque che richiede di mettere in discussione priorità e modalità organizzative del comparto medico e infermieristico e soprattutto dell’ospedale"

Si è svolta martedì sera la terza serata della Movimentazione Civica organizzata da Michele del Pascale presso il Finisterre Beach, che ha visto la partecipazione di 105 persone (70 in presenza e 35 online). E’ stato affrontato il tema della sanità con ospiti di primo piano del territorio: Francesca Bravi Direttrice Presidio ospedaliero di Ravenna, Federico Zanzi – responsabile chirurgia d’urgenza presidio ospedaliero di Ravenna, Mario Pretolani – Presidente associazione volontari Istituto Oncologico Romagnolo, Petia di Lorenzo – Vicepresidente Ordine delle Professioni Infermieristiche della provincia di Ravenna e Stefano Falcinelli – Presidente Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri ambito di Ravenna.

“Occorre parlare di sanità in senso esteso - ha spiegato de Pascale - comprendendo tutti gli aspetti che riguardano la salute delle persone. La pandemia ha significato uno spartiacque che richiede di mettere in discussione priorità e modalità organizzative del comparto medico e infermieristico e soprattutto dell’ospedale". “Serve un nuovo approccio incentrato sul paziente che permetta di mettere in collegamento l’ospedale con il territorio - convengono Bravi, Falcinelli e di Lorenzo - Attorno al paziente deve costruirsi la collaborazione interdisciplinare tra medici di famiglia, medici ospedalieri, infermieri”.

“Un altro tema di rilievo su cui oggi occorre interrogarsi è la specializzazione - continua Zanzi - servono più specialisti per assecondare la domanda di cure, specialmente quelle chirurgiche oncologiche”. “Il volontariato -conclude Pretolani - si è dimostrato una risorsa fondamentale per la somministrazione di cure durante la pandemia. Questa componente deve continuare a caratterizzare il nostro Sistema Sanitario, rendendolo veramente pubblico e universale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro sulla sanità, de Pascale: "Dopo la pandemia dobbiamo rimettere in discussione le priorità"

RavennaToday è in caricamento